• Home / PUBLIREDAZIONALE / Publiredazionale / Festival Miti Contemporanei VIII ed.: sinergia tra Calabria e Grecia per un appuntamento internazionale

    Festival Miti Contemporanei VIII ed.: sinergia tra Calabria e Grecia per un appuntamento internazionale

    Il mito tra Calabria e Grecia, in un evento unico:una sinergia all’insegna della cultura, che si rinnova anche quest’anno,in occasione dell’VIII edizione del Festival Miti Contemporanei,ideato e organizzato dalla Compagnia Scena Nuda, diretta da Teresa Timpano, che si svolgerà dal 28 novembre al 4 dicembre, nei siti storico-artistici più importanti della città metropolitana. La giornata di apertura del Festival offrirà al pubblico uno spettacolo eccezionale: il 28 novembre, alle ore 21, il foyer del Teatro “Francesco Cilea” di Reggio Calabriaospiterà, infatti, una prima internazionale, “Le serve” di Genet, nella versione della compagnia del Teatro KarolosKoun di Atene. Il più importante teatro di drammaturgia contemporanea della Grecia torna, dunque, dopo il successo del “Giulio Cesare” proposto durante la scorsaedizione di “Miti Contemporanei”, con una nuova produzione, diretta da Marianna Calbari, tra le più note registe ed autrici greche, nonchè direttore artistico dello stesso Teatro Koun. La Calbarisarà anche interprete, insieme a Katia Gerou e KonstantinaTalkou, di quello che è ormai considerato un classico del teatro contemporaneo.

    Un testo – che vede due domestiche escogitare l’eliminazione delle loro adorata ma odiosa “Madame”, ma fallire nei loro piani, che gli si rivoltano contro – che riprende in realtà i temi della tragedia, il mito, in chiave contemporanea.

    “Noi siamo le serve – si legge nelle note di regia – Con i nostri piccoli e grandi sogni, le bugie che diciamo a noi stessi e agli altri, il nostro disperato bisogno di fuggire dalla realtà, di fantasticare un’altra vita rispetto a quella che stiamo vivendo. Noi che invidiamo ciò che non abbiamo e siamo tormentati perché sappiamo che non ce la faremo mai. Noi che proviamo paura, odiamo ma adoriamo anche il potere. Noi che non osiamo vivere veramente.

    Le serve sono gli antieroi della tragedia dei nostri giorni. E la loro “Madame” è la dea a buon mercato che definisce il loro destino. Chi dirige le loro vite. Nessuna grande catarsi in questa tragicommedia contemporanea. Solo momenti umani”.

    Un grande appuntamento internazionale, dunque, con il teatro che rilegge il mito in chiave contemporanea e con i più famosi artisti della scena greca, che offriranno al pubblico reggino un’occasione unica di poter apprezzare uno spettacolo in lingua ellenica (con i sovratitoli in italiano).

     

    I biglietti per l’evento sono già acquistabili presso il botteghino del Teatro Cilea(dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19.30).

    Info e prenotazioni:
    3297093091
    miticontemporanei@gmail.com
    www.liveticket.it/FestivalMitiContemporanei
    www.festivalmiticontemporanei.it

    https://it-it.facebook.com/FestivalMitiContemporanei/

    https://instagram.com/festivalmiticontemporanei?igshid=mgylz3d9xyjb