• Previsioni meteo: arriva la tempesta di Santa Cecilia. Le zone interessate

    Una nuova fase di maltempo è in arrivo sull’Italia con nubifragi, freddo, neve e raffiche di vento. Da martedì 22 novembre, proprio in occasione della solennità di Santa Cecilia, infatti, buona parte del paese dovrà fare i conti con piogge intense ed abbondanti da Nord a Sud.

    Lunedì i primi segnali

    Già nel corso di lunedì la parte più avanzata della perturbazione collegata al vortice raggiungerà le nostre regioni più occidentali, con nubi in aumento e prime piogge su Sicilia e parte delle regioni tirreniche settentrionali. La Sardegna subirà un deciso peggioramento con piogge e temporali entro sera in arrivo da ovest. Poco dopo toccherà a Nordovest e Toscana, con piogge e nevicate sulle Alpi occidentali oltre i 1000/1400m, a seconda delle zone. I fenomeni si intensificheranno rapidamente e si estenderanno a Lombardia, ovest Emilia, parte del Nordest, mentre al Centro-Sud inizieranno a coinvolgere debolmente le regioni tirreniche entro sera. I venti si disporranno da ovest-sudovest sui bacini occidentali rinforzando, mentre le temperature aumenteranno temporaneamente al Sud per l’ingresso delle correnti più miti meridionali che precederanno il fronte.

    Martedì forte maltempo

    La perturbazione si estenderà velocemente al resto d’Italia.  Sulle regioni centrali sarà una giornata perturbata sin dalle prime ore, con piogge e temporali sul versante tirrenico in estensione a quello adriatico epossibili nubifragi su Toscana, Lazio e Umbria, con criticità idro-geologiche e allagamenti. Entro sera il maltempo tenderà ad esaurirsi sul versante tirrenico, dove subentreranno parziali schiarite. Al Sud le piogge si intensificheranno già nelle prime ore della giornata in Campania e si estenderanno velocemente a Calabria e Sicilia settentrionale, con fenomeni anche temporaleschi e violenti, tanto che sarannopossibili criticità e allagamenti sul versante tirrenico peninsulare per nubifragi, specie tra Toscana, Lazio e Campania. Qualche pioggia giungerà anche su Puglia e settore ionico, seppur più attenuata.

    La perturbazione  dovrebbe lasciare il paese nella notte di martedì con un miglioramento delle condizioni climatiche già da mercoledì 23 novembre con un clima instabile solo tra bassa Calabria e Sicilia tirrenica. Nel resto del paese tempo stabile con sole al Nord e Isole, mentre al Sud previsti annuvolamenti che aumenteranno da venerdì con possibile rischio di piogge in Sardegna.