• Home / In evidenza / Sanità, Callipo: settore deve tornare a gestione ordinaria

    Sanità, Callipo: settore deve tornare a gestione ordinaria

    “Le Sanità calabrese deve tornare nell’alveo della gestione ordinaria, affinché le istituzioni democraticamente costituite si assumano le proprie responsabilità ed esprimano le scelte che i cittadini hanno delegato loro con il proprio voto”. In vista dell’incontro alla Cittadella tra il presidente della Regione Mario Oliverio e i sindaci, il presidente di Anci Calabria, Gianluca Callipo, prende posizione sulla spinosa questione del commissariamento che ormai dal 2010 caratterizza la Sanità regionale. “Commissariare così a lungo un settore cruciale, restando sordi alle istanze di normalizzazione che giungono ormai da tutti i livelli politici e della società civile – continua Callipo – significa minare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni e generare un grave vulnus nell’autonoma dei territori. La Sanità in Calabria è commissariata da 7 anni. In tutto questo tempo si è cercato di mettere a posto i conti e ridurre gli sprechi, ma posticipare oltre il passaggio di consegne con chi ha precise responsabilità politiche, ha conseguenze forse addirittura più gravi del semplice equilibrio dei bilanci. Significa sostenere implicitamente che della Calabria non c’è da fidarsi, che da queste parti il voto dei cittadini ha un peso minore che altrove. Questo non è accettabile. Ecco perché, al di là dei risultati della gestione commissariale, è necessario che la Sanità torni a essere gestita da chi poi verrà chiamato a rispondere davanti agli elettori di quanto è riuscito o non è riuscito a realizzare”.