• Parchi di Vibo Valentia, i progetti del Comune per la gestione del verde

    Dal Parco urbano al Parco delle rimembranze, l’amministrazione comunale di Vibo Valentia punta forte sul rilancio dei polmoni verdi della città. Un lavoro di programmazione che ora giunge ad un punto di svolta grazie all’approvazione delle delibere con cui la giunta guidata dal sindaco Maria Limardo, su proposta dell’assessore all’Ambiente Vincenzo Bruni, dà mandato agli uffici affinché si predispongano gli atti propedeutici all’affidamento per la gestione e manutenzione delle aree.

    “Come da linee programmatiche di questo sindaco – afferma Maria Limardo – la gestione del verde pubblico è tenuta in massima considerazione. Un settore che a volte presenta problematiche dovute principalmente all’impossibilità da parte dell’ente di garantire una manutenzione puntuale a causa delle note difficoltà di natura economica. Ma stiamo compiendo uno sforzo notevole per dare ai cittadini vibonesi di più e meglio, battendo ogni strada a nostra disposizione. A spiegare nel dettaglio gli interventi che si stanno programmando è l’assessore Bruni.

    PARCO URBANO

    Sul parco più grande della città il progetto è ambizioso: “Abbiamo dato mandato ai dirigenti dei settori Ambiente e Patrimonio – afferma Bruni – di procedere con urgenza a due bandi: il primo riguarderà la vigilanza, gestione e manutenzione del punto ristoro e dei servizi di pubblica utilità annessi con apertura e chiusura, cosa che comunque fino ad oggi è stata garantita in virtù dell’affidamento alla ditta che si occupa della cura del verde; il secondo, invece, dovrà ricalcare l’idea di novità che vogliamo introdurre per la vita del parco. Fino ad oggi, infatti, ci si è limitati ad un uso meramente “fisico” di quella vasta area. La nostra intenzione è oggi quella di renderlo una vera e propria attrattiva, specie per le famiglie ed i giovani, ferma restando la sua peculiarità e funzione di luogo di svago e attività fisica, grazie anche alla palestra all’aperto installata di recente. Questo secondo bando è infatti rivolto a più soggetti fra associazioni del terzo settore, associazioni sportive e soggetti privati per la realizzazione di punti specifici per attività ludico-sportive al fine di promuovere e sviluppare l’aggregazione sociale e lo sport realizzando quanto necessario con basso impatto ambientale, mantenendo e preservando il patrimonio verde presente. Starà poi ai soggetti che parteciperanno individuare le attività da praticare, ad esempio mini-basket, mini-golf, tiro con l’arco e quant’altro. Siamo certi che un’idea del genere verrà accolta con grande favore dalla popolazione vibonese”.

    PARCO DELLE RIMEMBRANZE E AREA VERDE DI VIALE ACCADEMIE

    “Abbiamo intenzione di arricchire di servizi anche un altro luogo storico di Vibo, con un panorama magnifico ed al quale i vibonesi – ricorda Bruni – sono particolarmente affezionati, ed è il Parco delle rimembranze”. Su questo parco proprio ieri, dopo l’approvazione in giunta, è stata indetta la gara per la riqualificazione dell’area del belvedere. “Anche in questo caso – aggiunge l’assessore Bruni – è già stato dato mandato ai dirigenti di affidare in tempi brevi con evidenza pubblica la vigilanza, gestione e manutenzione con realizzazione di un punto ristoro e servizi esistenti o da realizzare. La gestione dovrà inoltre comprendere anche l’area verde di viale Accademie vibonesi, in maniera tale che non si verifichino più condizioni di abbandono; anche qui vogliamo che sia presente un punto ristoro, cosicché questo angolo alto della città possa diventare un ritrovo per la gente del quartiere”. “Tutte queste iniziative – concludono il sindaco Limardo e l’assessore Bruni – vanno in un’unica direzione: offrire luoghi di svago e di benessere ai cittadini, nell’ottica di una Vibo città europea, a misura di famiglia, più vivibile e sostenibile”.