• Home / CITTA / Vibo Valentia / L’Assemblea dei sindaci della Provincia di Vibo Valentia dà il via libera all’approvazione del bilancio di previsione 2022/2024

    L’Assemblea dei sindaci della Provincia di Vibo Valentia dà il via libera all’approvazione del bilancio di previsione 2022/2024

    L’Assemblea dei sindaci della Provincia di Vibo Valentia dà il via libera all’approvazione del bilancio di previsione 2022/2024. Il parere positivo sull’importante documento contabile, che nei prossimi giorni passerà in Consiglio provinciale per l’approvazione definitiva, è stato espresso da 28 rappresentanti istituzionali sui 29 presenti, in quanto vi è stata l’astensione del primo cittadino di Serra San Bruno, Alfredo Barillari che «pur apprezzando, nel complesso, l’azione amministrativa compiuta dal presidente della Provincia, Salvatore Solano, avrebbe voluto un maggior coinvolgimento dei sindaci nella stesura del bilancio di previsione».

    A richiamare le normative che regolano il funzionamento dell’Assemblea dei sindaci è stato il segretario generale dell’Ente, Domenico Arena, che ai sensi dell’articolo 1 comma 55 della Legge 56 del 2014 che regola l’attività amministrativa delle Province ha sottolineato come «a seguito del parere espresso dall’Assemblea dei sindaci con i voti che rappresentino almeno un terzo dei comuni compresi nella provincia e la maggioranza della popolazione complessivamente residente, il Consiglio andrà ad approvare in via definitiva il bilancio dell’Ente».

    A trarre le conclusioni dell’assise è stato, infine, il presidente Solano che era affiancato nell’aula del Consiglio provinciale dai consiglieri Domenico Tomaselli e Alessandro Lacquaniti. «Sono contento per l’alta sensibilità istituzionale dimostrata dai tanti sindaci presenti che hanno consentito di raggiungere il quorum previsto per la validità della seduta – ha affermato il presidente della Provincia di Vibo Valentia. Non posso esimermi,

    però, dall’evidenziare l’ingiustificata assenza del Comune capoluogo che per ben due volte – ha sottolineato il presidente Solano – non ha partecipato ad un’assise così importante per le dinamiche di sviluppo economico della nostra realtà provinciale. L’assenza dei rappresentanti dell’amministrazione comunale della città di Vibo, che rappresenta da sola il 20% della popolazione del Vibonese, ha messo a repentaglio l’approvazione del bilancio dell’Ente, poiché – ha spiegato Solano – il parere espresso dall’Assemblea dei sindaci è obbligatorio ai fini dell’approvazione dello stesso da parte del Consiglio provinciale. Un comportamento irresponsabile ha, infine, asserito il presidente della Provincia di Vibo che poteva vanificare i significati sforzi compiuti per far uscire, dopo anni, la massima istituzione del territorio da una situazione economico-finanziaria estremamente delicata».

    Di seguito l’elenco dei 29 Comuni (sui 50 totali di cui è composta la Provincia di Vibo Valentia) che hanno partecipato all’assemblea: Briatico, Cessaniti, Dinami, Drapia, Filadelfia, Francavilla, Francica, Gerocarne, Ionadi, Ioppolo, Limbadi, Maierato, Mileto, Mongiana, Monterosso, Nardodipace, Pizzoni, Polia, Ricadi, Rombiolo, San Calogero, Sant’Onofrio, San Costantino, San Nicola Da Crissa, Serra San Bruno, Spilinga, Stefanaconi, Zaccanopoli, Zungri.