• Home / CITTA / Vibo Valentia / Vibo: presentazione Piano strategico

    Vibo: presentazione Piano strategico

    Si tiene oggi, 28 ottobre 2008, l’evento di presentazione del Documento Definitivo del Piano Strategico ViboFutura2015.

    Il Comune di Vibo Valentia ha fatto una scelta politica di valore e volontaria, intraprendendo la strada di una Governance partecipata con la cittadinanza e gli stakeholder locali con il valido supporto dell’Ufficio di Piano del Comune e la consulenza dei professionisti iNExT, il soggetto professionale aggiudicatario dell’assistenza tecnica.

     “ViboFutura 2015”, il Piano Strategico di Vibo Valentia, vede la luce dopo 10 mesi di lavoro; mesi che sono serviti per avviare un processo di concertazione e partecipazione finalizzato a costruire un consenso stabile attorno ad obiettivi condivisi da tutti gli attori territoriali. Il Piano Strategico, infatti, contiene esclusivamente progettualità ed iniziative condivise ed emerse dal territorio e discusse con tutti gli attori durante il processo di elaborazione del Piano Strategico.

    Nei dieci mesi trascorsi dall’avvio dei lavori, Istituzioni, Enti Locali, Cittadini, Rappresentanti del Terzo Settore, mondo dell’Imprenditoria e dei Servizi e altri Gruppi Portatori di Interesse si sono incontrati e confrontati.

    Durante questo evento gli stakeholders, che hanno costantemente dato il loro prezioso contributo, possono sottoscrivere materialmente il Documento, come segno di condivisione  e di disponibilità ad impegnarsi per attuarlo.

    Tutti hanno discusso, condiviso e valutato possibili scenari di sviluppo in considerazione della multiformità del territorio vibonese, dei suoi punti forza e dei suoi punti di debolezza.

    Il coinvolgimento della comunità locale è stato ricercato attraverso interviste, incontri aperti (Open Days, Open Night), gruppi di lavoro, incontri bilaterali; creazione del sito web www.vibofutura2015.org, con l’obiettivo principale di mantenere vivo lo spirito di partecipazione e di condivisione tra il gruppo di lavoro ed i cittadini.