• Ponte sullo Stretto, Furgiuele (Lega): “Opera si farà con buona pace di chi a sinistra rema contro”

     “E’ incredibile come l’ideologia offuschi la capacità di pensare liberamente. Il ministro Salvini è il primo che sta lavorando concretamente alla costruzione del Ponte sullo Stretto, l’Ue è pronta a finanziare gli studi di fattibilità, ma c’è chi preferisce alimentare polemica sterile e gettare fango su un progetto che darebbe vera spinta a tutte le infrastrutture calabresi e siciliane. A Ragazzi e Ponti, quest’ultimo fiero di essere definito un “comunista-liberista”, che oggi sulle pagine di alcuni quotidiani hanno gettato la loro mannaia sul ministro Salvini e sull’intera opera, risponderemo con i fatti. Il ponte si farà così come l’alta velocità sulla Salerno-Reggio Calabria e la velocizzazione delle ferrovie siciliane, opere che senza il Ponte sullo Stretto sarebbero infrastrutture monche”.
    Così il deputato leghista Domenico Furgiuele, vicecapogruppo della Lega alla Camera e segretario in commissione Trasporti.