• immagine di archivio

    Reggio Calabria – Cade il controsoffitto in una scuola, duro attacco di Ripepi: “Nostri figli in pericolo”

    “Gravissimo quanto accaduto nella scorsa notte presso l’Istituto Comprensivo “Nosside Pythagoras” Plesso S. Elia di Ravagnese, come abbiamo appreso dalla stessa voce dell’Assessore Lucia Nucera intervistata da Emilia Condarelli nel telegiornale di Reggio TV. – Ma ancor più grave lo scaricabarile di responsabilità di questa Amministrazione che rischia di mettere in pericolo l’incolumità di alunni e docenti della nostra Città!” – queste le dichiarazioni del Consigliere Comunale e Presidente della Commissione Controllo e Garanzia del Comune di Reggio Calabria Massimo Ripepi, rispetto a quanto avvenuto nel plesso scolastico nel quale sono crollati interi pannelli di cartongesso del controsoffitto a causa delle infiltrazioni dovute alle piogge registrate in questi ultimi giorni.

    “E’ stato solo per un caso fortuito che non si siano registrati feriti tra bambini e insegnanti che, ogni mattina, frequentano regolarmente la scuola. – ha continuato Ripepi – Non può crollare il soffitto di un’aula per il sopravvenire di una normale pioggia stagionale che ha determinato pesanti infiltrazioni ovunque!”

    “Ma, a far squillare il campanello d’allarme della decenza, sono le più gravi e fuorvianti dichiarazioni dell’Assessore all’Istruzione, Lucia Nucera che, come se nulla fosse, scarica il barile della responsabilità alla società Castore, rea di non aver fatto il sopralluogo ordinato dagli uffici dell’Assessorato. – ha sottolineato con disappunto il Consigliere.

    Nulla di nuovo sotto il cielo della Città di Reggio, dove tutto è precario e grigio e dove le giustificazioni dell’Amministrazione più devastante della storia, diventano sempre più imbarazzanti e pericolose per la sicurezza dei nostri concittadini anche i più piccoli.

    “Avvierò immediatamente, in seno alla Commissione Controllo e Garanzia, un’indagine conoscitiva sullo stato delle Scuole di competenza comunale e farò una interrogazione urgente al Sindaco per capire bene cosa sia successo questa notte. – ha concluso Massimo Ripepi – La Città è, ormai, cronicamente allo sbando in ogni settore! Ma non possiamo sottovalutare la gestione discrasica del patrimonio edilizio scolastico che comporta il quotidiano pericolo per i figli dei nostri concittadini.

    Per quanto riguarda i provvedimenti, che l’Assessore Nucera ha dichiarato di voler prendere per punire i responsabili, pensiamo che gli stessi siano inopportuni e ipocriti; la stessa Nucera dovrebbe piuttosto prendere seri provvedimenti su se stessa essendo primaria responsabile di un evento gravissimo finito, grazie a Dio, nel migliore dei modi.”

     

    Massimo Ripepi