• Aeroporto di Reggio Calabria, arrivano le tariffe calmierate? Matilde Siracusano annuncia la svolta per i messinesi

    “Troppa grazia” dirà qualcuno e, dopo decenni di promesse, tra i reggini resta difficile scardinare le convinzioni degli “aeroscettici”, Dopo l’annuncio dell’abolizione delle limitazioni che per tanto tempo si è detto tenessero lontane le low cost, la prossima attivazione dei voli per Bologna, Torino e il Veneto, sembra essere in cantiere il superamento dell’ultima barriera: i prezzi.

    Lo si evince anche da quello che sarà il trattamento per i messinesi che dovrebbero spendere una decina di euro in meno rispetto ai reggini (che non devono attraversare lo Stretto per volare dal Minniti)

    “I messinesi – ha scritto la parlamentare di Forza Italia Matilde Siracusano- potranno presto volare, dall’aeroporto di Reggio Calabria, verso Torino Bologna e Venezia ad una tariffa speciale – dedicata ai residenti nella città dello Stretto – di 40 euro.

    “Lo ha stabilito – ha proseguito –  la Conferenza dei Servizi sullo scalo “Tito Minniti”, alla quale ha preso parte anche la città metropolitana di Messina.La Sacal, la società che si occupa di gestire gli aeroporti calabresi, vuole investire nello scalo di Reggio Calabria e trasformarlo nel punto di riferimento per la provincia di Messina.

    “Uno scenario – ha concluso –  certamente positivo per i messinesi, che potranno usufruire – con tariffe competitive – di un aeroporto distante pochi chilometri.E per questo – in attesa della realizzazione del Ponte sullo Stretto, un punto fermo nel programma con il quale il centrodestra si appresta a governare – occorrerà intensificare e migliorare il trasporto marittimo veloce per i passeggeri!”.