• Reggio Calabria – Incendiata l’auto del rettore Zumbo, lui: “Convinto di non meritarmelo”

    Sabato sera, in pieno centro città, è stato dato fuoco ad un’auto. La vettura apparteneva al Magnifico Rettore dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, Prof. Antonino Zumbo.

    Il suo messaggio inviato alla comunità accademica: “Vi devo comunicare che Sabato u.s., in tarda serata, è stata incendiata dolosamente, come rilevato
    dalla Polizia, la mia automobile, parcheggiata a 50 m. dalla mia abitazione. E’ un gesto inqualificabile
    e, per quanto mi riguarda, inspiegabile, che va comunque letto, nel suo tristo e delinquenziale
    messaggio, quale sinistro e minaccioso avvertimento. In conseguenza di che? E ci sarà un seguito?
    Non sono in grado di rispondere. Ma di quanto accaduto in danno non di un privato cittadino, e di
    questo ne sono certo, ma del Rettore della Vostra e nostra Università, nessuna notizia sulla stampa
    o sui mass media, nessun segno, verbale o scritto da parte di chicchessia, complice forse la Domenica
    elettorale…

    Vivo, dunque, una duplice amarezza, pur nell’affetto della mia famiglia, personale e istituzionale,
    che mi porta ad una pacata, ma severa, riflessione sul mio essere e sul mio operato, soprattutto in
    questa fase di difficoltà per l’Ateneo, di Rettore dell’UniDA, riflessione che potrà essere foriera di
    future consequenziali valutazioni e decisioni in merito.
    Tanto era mio preciso dovere comunicarVi, fermamente convinto, comunque, di non aver fatto
    nulla, come privato e come figura istituzionale, da ‘meritare’ di essere destinatario di un’azione che
    definire criminale è dire poco.

    Auguro a tutti Voi buon inizio di settimana e buon lavoro.

    Vogliate il bene della vostra università.

    Un cordiale saluto.

    Il Rettore Prof. Antonino Zumbo