• Home / CITTA / Reggio Calabria / Anche la Città Metropolitana alla tre giorni di Palmi contro la violenza sulle donne

    Anche la Città Metropolitana alla tre giorni di Palmi contro la violenza sulle donne

    La Città Metropolitana ha preso parte all’inaugurazione delle tra giorni di arte, cultura e spettacolo organizzata dal Comune di Palmi per celebrare la Giornata mondiale contra la violenza sulle donne. Ieri sera, nelle sale del Palazzo della Cultura “Leonida Repaci”, insieme alla consigliera comunale Denise Iacovo ed al sindaco palemese e consigliere metropolitano Giuseppe Ranuccio, erano presenti il consigliere delegato alla Cultura ed alle Pari opportunità, Filippo Quartuccio, e la Consigliera di Parità Paola Carbone.

    Proprio la Carbone, descrivendo la mostra di quadri dell’artista Carmela Calimera, allestita per l’occasione, ha parlato di “un evento molto importante per tenere accesi i riflettori su una tematica drammaticamente attuale”.

    Nel sottolineare l’impegno profuso dalla consigliera Iacovo, ha poi aggiunto: “Siamo di fronte a prassi di una buona amministrazione che, con la cultura, riesce ad interpretare al meglio la nostra missione che è quella di lasciare qualcosa di buono per il futuro”. Un futuro, secondo Carbone, che “deve essere necessariamente diverso da un presente che, ancora oggi, registra la presenza di soli 8 deputati, su 360, in assemblee in cui si parla di donne o da una legislazione che, nonostante i tanti passi avanti fatti, non riesce a garantire parità salariale di genere”.

    “Dobbiamo imporre – ha affermato – che la politica lavori su queste tematiche, andando oltre strumenti come ‘la quote rosa’ destinate a rappresentare più uno spazio protetto che non una reale e concreta affermazione di dignità ed equità”. “Siamo consapevoli – ha concluso la Consigliera di Parità – di avere strumenti e capacità per modificare un pensiero ancora profondamente maschilista”.

    Per il consigliere delegato Filippo Quartuccio, l’iniziativa di Palmi “è un momento forte per approfondire e riflettere su testimonianze che, tuttora, raccontano tristi vicende di una violenza che non ha mai avuto ragione d’esistere”.

    “Serve un impegno costante e duraturo – ha affermato – di tutte le componenti istituzionali e della società civile che vogliono e devono arginare per sempre fenomeni brutali e speciosi”. “La volontà della Città Metropolitana – ha continuato Quartuccio – è sempre quella di stare vicino a chi combatte, ogni giorno, una battaglia fondamentale per i diritti civili e l’affermazione della parità di genere. Da poco, è pubblico l’avviso per finanziare eventi, già realizzati o da realizzare, promossi dalle scuole secondarie di II grado in tema di azioni volte al contrasto alla discriminazione e alla promozione, sopratutto, dei diritti umani. Il compito delle istituzioni, infatti, è quello di stare al fianco di chi soffre e di chi vuole una società più giusta alla cui base sta l’affermazione della dignità delle persone”.

    Il sindaco Ranuccio ha sottolineato, poi, il senso della tre giorni palemese che “tende ad esaltare il ruolo della donna e, allo stesso tempo, tutelarla”. Anche il primo cittadino ha rivolto un ringraziamento alla consigliera Iacovo per “aver messo su, di concerto con tutta l’amministrazione comunale, un evento che supera la pur importante convegnistica e coinvolge le scuole su una questione aperta e che coinvolge, purtroppo, un numero altissimo di donne”.