• Home / CALABRIA / Reggio Calabria – Isola pedonale: gli abitanti di Via Panella attendono e ci sono i pass per transitare su Corso Garibaldi

    Reggio Calabria – Isola pedonale: gli abitanti di Via Panella attendono e ci sono i pass per transitare su Corso Garibaldi

    Riceviamo e pubblichiamo:

    “È dal 22 giugno che i cittadini  residenti in via Tenente Panella attendono fiduciosi che l’ufficio circolazione e traffico e/o gli amministratori locali  spieghino la motivazione dell’interdizione al traffico e alla sosta di questa strada.

    Nessuna comunicazione preventiva o tardiva ufficiale è stata data agli ignari residenti che ancora oggi desiderano sapere a chi bisogna chiedere le dovute autorizzazioni anche per la sosta oltre che per il carico e lo scarico.

    Ci chiedono se le nuove autorizzazioni a transito e sosta per residenti arriveranno in automatico a casa dei malcapitati residenti o dovranno essere richiesti magari, come sembrerebbe, con un istanza con marca da bollo?

    Quanto tempo ci vorrà ancora per avere i pass, visto che già dal 23 giugno sono stati richiesti da alcuni senza risposta?
    Dobbiamo segnalare infatti che, in seguito a numerose proteste e PEC fatte all’ufficio circolazione e traffico, lo stesso ufficio ha rilasciato alcuni pass gialli (per i residenti in via T.Panella)   con possibilità di transitare con le auto sul corso Garibaldi da via XXV Maggio a Via Vollaro. Questo è un giusto provvedimento indispensabile per i residenti ma mi chiedo e vi chiedo: che senso ha aver creato un isola pedonale in via Marina per trasformare un pezzo dell’ex isola pedonale del Corso Garibaldi in strada carrabile?
    Non sarebbe stato meglio semplicemente fare costruire i gazebi nelle aiuole (rispettando il verde esistente) della via Marina senza creare tanti disagi ai cittadini?

    Inotre molti cittadini del centro storico che hanno pagato l’abbonamento per la sosta nei parcheggi a pagamento (strisce blu) si sentono danneggiati perché, dopo la creazione dell’isola pedonale in via Marina e la conseguente riduzione dei parcheggi, è impossibile per chiunque trovare parcheggio nel centro storico: gli stessi cittadini vorrebbero sapere:

    Chi gli rimborserà l’abbonamento ATAM per sosta nelle strisce blu per inutilizzo?

    Chi pagherà i danni per i disagi ai residenti?

    ‌È una scelta saggia non avere in via Marina una corsia preferenziale per autobus, taxi e mezzi di soccorso che restano imbottigliati nel traffico?

    Non oso immaginare cosa succederà a settembre quando riapriranno le scuole.
    Tutti vorremmo una città turistica ma soprattutto vorremmo una città vivibile per i cittadini.
    Ai posteri l’ardua sentenza…
    Ricordiamo a tutti i cittadini residenti in centro che se vogliono aderire gratuitamente al comitato facendo proposte e segnalazioni possono inviare una mail a comitatocentrostoricorc@gmail.com

    Arch.Alessandra Zagarella (n.q. di presidente del comitato centro storico)”.