• Home / CALABRIA / Maxi blitz contro la ‘ndrangheta: numerosi arresti

    Maxi blitz contro la ‘ndrangheta: numerosi arresti

    E’ in corso in Germania, Romania, Spagna e su tutto il territorio nazionale, un’operazione di polizia giudiziaria denominata “PLATINUM-DIA” contro la ‘ndrangheta, coordinata dalla Procura distrettuale di Torino, che vede impegnati oltre 200 donne e uomini della Direzione Investigativa Antimafia e un centinaio di unità della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza con il supporto di unità cinofile, elicotteri e militari del Reggimento Genio Guastatori di Caserta, nonché 500 agenti della Polizia Criminale del Baden-Wuttemberg, della Polizia Economico Finanziaria di Ulm e della SEK(G), dalla polizia rumena e spagnola.

    Nell’ambito dell’operazione “Platinum- DIA”, il personale della Direzione Investigativa Antimafia, unitamente alla Polizia Criminale di Friedrichafen (D) e alla “Polizia Economico Finanziaria” di Ulm (D), con il supporto della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, all’esito di una indagine antimafia internazionale eseguita di concerto con il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia e resa operativa grazie alla Rete Antimafia – @ON in collaborazione con Europol ed Eurojust, per il contrasto delle organizzazioni criminali di stampo mafioso, sta eseguendo numerose misure di custodia cautelare e perquisizioni, emesse dal Tribunale di Torino su richiesta della DDA piemontese e coordinata dalla DNA, in Italia ed in Germania, nei confronti di soggetti ritenuti affiliati alla ‘ndrangheta, attivi nel “locale” di Volpiano (TO), considerati terminale economico della famiglia Agresta di Platì (RC), nonché nei confronti di esponenti della famiglia Giorgi, detti “Boviciani”, di San Luca (RC), ritenuti responsabili di narcotraffico internazionale ed attivi in Piemonte, Calabria, Sardegna e, in Germania, nel Land del Baden Wùrttemberg, nelle località turistiche del Lago di Costanza.

    Nell’ambito dell’esecuzione delle misure cautelari, la Direzione Investigativa Antimafia sta operando, su disposizione del Tribunale di Torino, numerosi sequestri preventivi di beni costituiti da compendi aziendali, società cooperative ed edilizie, immobili, autoveicoli, conti correnti bancari e postali, corrispondenti ad un valore per equivalente di molti milioni di Euro. In particolare, sono oggetto della misura ablativa 5 compagini societarie che operano nel settore della ristorazione; nello specifico la torrefazione “Caffè Millechicchi” e il bar “VIP’S” di Torino, rivendita tabacchi sita in Volpiano (TO), nel settore immobiliare “G.P. Immobiliare” e nel settore dell’edilizia la società “General Costruzione”, imprese con sede nel capoluogo piemontese.