• Home / CALABRIA / Reggio Calabria – Attività scasssinata e derubata. E fa più male del solito…

    Reggio Calabria – Attività scasssinata e derubata. E fa più male del solito…

    Un reato non fa mai bene in un contesto sociale. Quello subito dalla Bottega Terre del Sole fa, probabilmente più male di altri e molto al di là del valore del furto concretizzato.

    Ed è la stessa gestione del Consorzio Macramè (unitamente ad altre realtà come la cooperativa sociale Ichora, La Provvidenza Onlus, l’associazione Zoi Olò) a mettere in chiaro come “rubare è sbagliato, sempre”. Farlo, però, ai danni un’attività che si occupa di microeconomia sociale attraverso progetti di inclusione sociale lo è di più.

    I “fornitori” sono, infatti, ex tossicodipendenti, detenuti, disabili, donne svantaggiate e vittime di violenza e marchi no profit. E l’attività non fini non ha fini di lucro.

    E sulla pagina del Consorzio Macramè c’è un messaggio oltremodo chiaro:

    “Ci hanno derubato! Hanno rubato alla nostra bottega Le Botteghe delle Terre del Sole!

    RUBARE È SBAGLIATO, SEMPRE!

    Rubare al Consorzio, alla nostra bottega può avere delle ripercussioni non solo per la bottega in sè, ma per tutti noi che con enormi sforzi quotidiani cerchiamo di migliorare giorno dopo giorno, fare e sviluppare comunità, non lasciare indietro nessuno, preoccuparci e occuparci delle persone più fragili, valorizzare i prodotti della nostra terra, delle nostre cooperative.

    Sicuramente aver scassinato la nostra bottega non ci aiuta e ci metterà in difficoltà, ma ne usciremo come sempre tutti insieme con molto impegno e con il sorriso!

    Non siamo tanto dispiaciuti per i soldi rubati…Lo siamo per Maria, Laura e tutti coloro che quotidianamente curano il consorzio e la bottega con la stessa premura di chi cura qualcosa che ama profondamente e che, questa mattina, si sono trovati davanti a tutta questa cattiveria.

    In questo momento per niente bello, “noi continueremo a fare quello che abbiamo fatto finora. Sia chiaro a tutti.”