• Home / CITTA / Reggio Calabria / Al via la XIX edizione delle Olimpiadi Italiane di Astronomia
    Reggio Calabria, Olimpiadi di Astronomia: in 140 accedono alla seconda fase

    Al via la XIX edizione delle Olimpiadi Italiane di Astronomia

    Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il bando della XIX edizione delle Olimpiadi Italiane di Astronomia.

    La competizione è promossa dallaDirezione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per la Valutazione del Sistema Nazionale d’Istruzione del MI-Ufficio 1 ed attuata dalla Società Astronomica Italiana (SAIt), in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica.

    Possono parteciparele studentesse e gli studentiiscritti nelle scuole italiane, statali o paritarie, senza distinzione di nazionalità e cittadinanza.

    Il regolamento della gara prevede una distinzione dei partecipanti sulla base dell’età e della scuola frequentata e in particolare:Junior 1: studentesse e studenti frequentanti il terzo anno delle scuole secondarie di primo grado;Junior 2: nate/i negli anni 2006 e 2007, frequentanti le scuole secondarie di secondo grado;Senior: nate/i negli anni 2004 e 2005, frequentanti le scuole secondarie di secondo grado.

    Le scuole che intendono partecipare potranno iscriversi dal 23 novembre al 7 dicembre 2020 sul sitodelle Olimpiadi Italiane di Astronomia, www.olimpiadiastronomia.it, mentre gli studenti potranno essere registrati dal 23 novembre fino all’11 dicembre 2020 secondo le indicazioniriportate nel Regolamento.

    La preselezione, prevista per il 17 dicembre per le categorie J1 e J2 e 18 dicembre per la categoria Senior, permanendo le restrizioni legate al COVID-19, si svolgerà in modalità on line.

    La Calabria ha sempre partecipato con grande affluenza alle competizioni, basti pensare che, solo lo scorso anno, su 9728 gareggianti delle scuole di ogni ordine e grado, la “quota calabrese” è stata rappresentata da 3887 studenti.

    Così come si annoverano finalisti della nostra regione in tutte le competizioni internazionali.

    «Questi successi, apprezzati e riconosciuti ad ogni livello – commenta Angela Misiano, responsabile scientifico del Planetarium Pythagoras, polo regionale per le Olimpiadi -sono certamente dovuti all’attenzione dei dirigenti e dei docenti che credono nell’azione formativa ed orientativa del progetto».

    Il PlanetariumPythagorasconsapevole del ruolo che gli è stato affidato dalle istituzioni supporta le scuole in tuttele azioni che si rendono necessarieper garantirela preparazione degli allievi che intendono partecipare.

    Tutte le informazioni, sono reperibili oltre che sul sito del Ministero https://www.miur.gov.it/web/guest/-/xix-ed-olimpiadi-italiane-di-astronomia-2021, anche sul sito del Planetario www.planetariumpythgoras.com.