• Home / CITTA / Reggio Calabria / Motta San Giovanni, deu procedure diverse per i servizi integrati di igiene ambientale

    Motta San Giovanni, deu procedure diverse per i servizi integrati di igiene ambientale

    “In attesa di perfezionare la gara aperta tramite la Stazione Unica Appaltante della Città Metropolitana, volendo comunque garantire la continuità del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti, è stata indetta una procedura negoziata mediante il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione”.

    È quanto annuncia l’assessore comunale con delega all’Ambiente, Domenico Infortuna, a conclusione di un riunione in videoconferenza con il sindaco Giovanni Verduci, il segretario comunale Pietro Emilio e il responsabile del procedimento Giovanna Chilà.

    “L’Amministrazione comunale – continua l’assessore – è molto concentrata sull’emergenza Coronavirus ma, grazie all’ottimo lavoro degli uffici, non trascura i temi importanti e tra questi il servizio di raccolta dei rifiuti. Già lo scorso autunno, in vista della scadenza del contratto con la Locride Ambiente, è stata indetta una prima gara su piattaforma Asmecomm andata poi deserta. Si è quindi ritenuto utile, modificando in parte gli atti di gara, avviare due procedimenti ad evidenza pubblica con tempistiche contrattuali diverse. L’una, tramite la Suam, con un termine contrattuale di 5 anni per un importo di quasi 3milioni di euro. L’altra, medio tempore necessario al perfezionamento della gara precedente, con un affidamento per soli 4 mesi e un importo che si avvicina a 200mila euro”.

    “La gara sul Mepa  – aggiunge Infortuna – è stata pubblicata la scorsa settimana, con termine ultimo per presentare l’offerta fissato alle ore 12.00 del prossimo 23 aprile. Inoltre, anche se la norma di riferimento prevede che debbano essere invitati almeno 5 operatori del settore, l’ufficio ha ritenuto opportuno invitare un maggior numero di operatori abilitati ad operare sulla piattaforma pubblica e in possesso dei requisiti tecnico-professionali. Tra Calabria e Sicilia orientale sono 41 le ditte invitate a presentare un’offerta”.

    “La raccolta e lo smaltimento dei rifiuti – conclude l’assessore Domenico Infortuna – è al momento garantito dalla Locride Ambiente affidataria del servizio in proroga tecnica. Nei prossimi giorni, viste le criticità del sistema metropolitano e regionale dei rifiuti, con ricadute soprattutto sui Comuni, chiederemo maggiori garanzie per i conferimenti presso gli impianti che condizionano l’intero comparto”.