Home / In evidenza / Premio “Una vita per la musica” anche al pianista Albanese

Premio “Una vita per la musica” anche al pianista Albanese

Nella nostra società attuale rappresentano onore e gloria “dell’altra Calabria”, nonché, tutori della formazione educativa, musicale e umana.
La loro attività, grazie all’autonomia intellettuale ed alla libera creatività di grandi personaggi, non è soffocata dalla crescente standardizzazione della società.

Essi, con la loro autentica e maestosa opera musicale e sociale, elevata a valore estetico, educativo ed a mito culturale, riescono a dissolvere l’immagine alienante del quotidiano, eludendo così, la pietrificazione dei rapporti interumani.
Giunto alla 10ª edizione, Il Premio Una vita per la musica, ideato dal M° Maurizio Managò, direttore d’orchestra, figura di primo piano del fenomeno delle bande musicali nella nostra regione, è rivolto a quelle personalità che con la loro opera contribuiscono o hanno contribuito alla divulgazione della musica nella nostra regione. Personalità non sempre direttamente collegati a quest’arte massima, ma nel loro divenire professionale, intellettuale o artistico dalla musica non possono prescindere.
Così il Direttore Artistico del Premio, Maurizio Managò: “Anche per l’edizione 2019, siamo convinti di avere individuato personalità prestigiose che con la loro opera hanno dato lustro alla nostra bella e martoriata terra. Figure carismatiche che sono sicuramente da additare come esempio positivo per le nuove generazioni. Abbiamo bisogno di questo, abbiamo bisogno di messaggi di positività ed è giusto essere riconoscenti verso chi si spende quotidianamente per tutto questo”.

Questi i premiati:
Una delle eccellenze del concertismo internazionale, il pianista di origini palmesi Giuseppe Albanese, tra i pianisti più richiesti al mondo.
Il Direttore del Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, Prof.ssa Mariella Grande per la sua lungimirante opera didattica e manageriale al servizio della musica.
Per la Sezione Associazionismo al Nigun Clarinet Quartet, uno delle realtà emergenti del panorama musicale nazionale, per la brillante e vivace attività didattica e concertistica.
A Maria Murmura Folino Artista eclettica dotata di una sensibilità, di un’eleganza e di una vivacità d’intelletto, fulgido modello, nelle le nuove generazioni di artisti possono certamente ispirarsi.
Al dottore Nazareno Scerra, fondatore della Concert Band di Melicucco, l’Orchestra di Fiati cha ha dato il via al fenomeno delle Bande Musicali della nostra regione.
Al giornalista Salvatore Larocca appassionato cultore della musica, rappresenta un chiaro esempio di etica della comunicazione non solo nel campo musicale.
Premio Una Vita Per la Musica Alla Memoria, al Prof. Franco Morabito, grandissimo conoscitore della letteratura moderna, con particolare predilezione e passione per la musica.

Come ogni edizione alcuni Premi Speciali,
Al Dirigente Scolastico dott.ssa Pasqualina Servelli, dell’Istituto Comprensivo Scolastico Laureana Galatro Feroleto, la quale in questi anni ha fattivamente promosso diverse progettualità mirate alla didattica musicale e al Maestro Tintore Claudio Cutuli, stilista affermato di origini calabresi, tra i protagonisti dell’iniziativa benefica di Assisi “Con il cuore nel nome di Francesco” condotta su Rai 1 da Carlo Conti.
La serata sarà arricchita dalla presenza dell’Orchestra Giovanile di Laureana di Borrello diretta dallo stesso M° Maurizio Managò.