• Home / In evidenza / Reggio Calabria – Al Castello Aragonese la travolgente comicità de I falsi d’autore

    Reggio Calabria – Al Castello Aragonese la travolgente comicità de I falsi d’autore

    di Grazia Candido – La loro sana comicità ha conquistato il mondo dello spettacolo e, oggi, I Falsi d’autore grazie ad un repertorio semplice ma d’effetto, riescono a mescolare battute e sketch strappando risate e, allo stesso tempo, incentivando a riflettere sulla realtà odierna.

    Nello splendido Castello Aragonese, ieri sera, ad aprire la rassegna “Cabaret al Castello”, inserita all’interno del Festival nazionale del cabaret “Facce da bronzi” ideato e prodotto dall’associazione culturale Arte e Spettacolo “Calabria dietro le quinte” in partenariato con il Comune e il patrocinio della Città metropolitana di Reggio Calabria e del Consiglio regionale della Calabria, il trio Paolo Guarino, Tiziana Cimone e Salvatore Spadafora, volti noti della trasmissione “Insieme” di Antenna Sicilia, hanno stregato il pubblico reggino con simpatiche gag e i discorsi tra Padre Buscoglione e il sacrificio di Moser.
    Un pot-pourri di personaggi che, fra sketch, caricature, monologhi, accompagna lo spettatore in un crescendo di risate. Lo spettacolo originale e spassoso, dai ritmi assolutamente incalzanti è punzecchiato dalle simpatiche incursioni del duo comico reggino “I Non ti regoli”, padroni di casa del Festival.
    Il pubblico è letteralmente ammaliato da quel mix di comicità ben costruita e, a giudicare dalla quantità di risate e applausi che intervallano tutta la durata dello spettacolo, I Falsi d’autore hanno dimostrato di essere dei veri trascinatori.
    Il trio parla di temi attuali di una certa importanza fornendo spunti anche seri e ponderati e il loro punto di forza è che, per quasi un’ora e mezza di spettacolo, hanno dimostrato che oltre la parolaccia facile o le freddure c’è molto di più. C’è uno studio accurato del testo, della parola, della gestualità che dà ancora più forza alle storie portate in scena.
    Uscendo dal Castello Aragonese, la gente ride ancora e tra i commenti risuona una frase comune: “speriamo di rivederli presto”.
    Ma tanti sono gli appuntamenti in cartellone: oltre alla mostra “Leonardo da Vinci. Il Genio sullo Stretto” aperta sino al prossimo 15 di agosto, è possibile partecipare mercoledì 24 luglio all’Evento “Dj sunset – La raffigurazione dell’invisibile” aperitivo e dj set sul terrazzo del Castello a cura dell’associazione Mediterrhegion, a partire dalle ore 19 mentre venerdì 26 luglio è organizzato “Il Castello di Leonardo” laboratorio didattico, visita guidata a cura dell’Elelefante e performance teatrale “Leonardo da Vinci” a cura della compagnia “Scena Nuda”.
    La rassegna teatrale “Cabaret al Castello” proseguirà invece domenica 28 luglio con il comico toscano Matteo Cesca direttamente dalla trasmissione “Colorado” e vincitore della VI edizione di “Facce da bronzi”; l’8 agosto, sarà la volta dell’attore comico Gianpiero Perone e chiuderà la rassegna l’11 agosto la travolgente comicità del napoletano Sasà Spasiano volto noto di “Zelig”.