• Home / CITTA / Reggio Calabria / Riunione della Prefettura sulla sicurezza a Taurianova

    Riunione della Prefettura sulla sicurezza a Taurianova

    Dopo le intimidazioni al sindaco Scionti la prefettura ha tenuto un incontro sulla sicurezza a Taurianova, si è parlato dei problemi di tutto l’hinterland

    Si è tenuta nel Comune di Taurianova, la riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocata dal Prefetto Michele Di Bari. E’ stato esaminato lo stato dell’ordine e della sicurezza a Taurianova, Cittanova, Cinquefrondi e Gioia Tauro. L’incontro è segno tangibile della vicinanza e della vigilanza dello Stato su quel territorio, scenario di recenti eventi criminosi nei confronti di Amministratori local (leggi qui) ma anche di associazioni.
    Un’attenzione costante e continua, testimoniata dalla pressante e incisiva azione di prevenzione e vigilanza del territorio provinciale e, in particolare, del comprensorio della Piana, ulteriormente implementata e rafforzata da una penetrante azione della magistratura, come confermano le recenti operazioni giudiziarie.
    Lo Stato c’è ed è presente con le componenti del “sistema sicurezza”, compatte e unite nella lotta alla ‘ndrangheta e a ogni forma di illegalità.
    Alla riunione hanno partecipato Gaetano Paci, sostituto Procuratore della Repubblica presso la Direzione Distrettuale Antimafia, Giuseppe Casciaro, Procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, il Questore e i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché il Vice Sindaco della Città Metropolitana e gli Amministratori dei Comuni interessati .
    Sono state accuratamente analizzate le dinamiche degli eventi criminosi verificatesi negli ultimi tempi in quei territori.
    Quindi, sono stati pianificati e messi in atto mirati servizi di prevenzione e controllo, improntati alla massima visibilità, con un consistente impegno di uomini, risorse e mezzi.
    La strategia operativa pianificata in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica ha riguardato e riguarda anche altri quadranti del territorio provinciale dove continua è l’azione di contrasto e di prevenzione nei confronti delle forme di illegalità in tutti i settori nevralgici della vita economica e produttiva.