• Home / CALABRIA / Buona scuola, Nicolò: “Assegnare insegnanti a Gemelli-Careri di Oppido”
    Sandro Nicolò
    Sandro Nicolò

    Buona scuola, Nicolò: “Assegnare insegnanti a Gemelli-Careri di Oppido”

    “Hanno creato un caos e l’hanno chiamato… Buona Scuola. La nuova legge voluta dal governo Renzi ha pochissime luci e moltissime ombre. Nell’attuazione concreta, poi, stiamo assistendo ad un autentico disastro: c’è in atto una vera e propria ‘deportazione’ di insegnanti dal Sud verso province del Nord, mentre ci sono docenti in vetta alle graduatorie di merito di concorsi degli anni passati, oggi esclusi in modo illegittimo.” E’ quanto dichiara Alessandro Nicolò, presidente del gruppo consiliare di Forza Italia alla Regione Calabria, che aggiunge: “Se il quadro generale è caotico sul piano nazionale, in Calabria si tocca il fondo col verificarsi di situazioni che non esito a definire grottesche”.
    Secondo il consigliere regionale azzurro, “un clamoroso caso-limite riguarda l’Istituto d’Istruzione superiore di Oppido Mamertina che da quest’anno scolastico comprenderà anche l’Istituto tecnico commerciale di Taurianova con la denominazione di Istituto superiore Gemelli Careri. Si tratta – continua Nicolò – di un nuovo istituto strutturato in Tecnico con ben 36 classi e in Liceo scientifico con 8 classi. Ed essendo un istituto tecnico con specializzazione in Telecomunicazioni, Logistica ed Informatica, Amministrazione, finanza e marketing, Costruzione, ambiente e territorio, Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, ha richiesto all’Ufficio scolastico regionale della Calabria, seguendo l’iter previsto dalle normative vigenti, quattro posti di potenziamento: uno in Telecomunicazioni, un altro in Informatica, un altro ancora in Matematica e il quarto in Materie Letterarie per il Vicario”.
    “Incredibile ma vero – dichiara il capogruppo di Forza Italia a palazzo Campanella – il Gemelli Careri si è visto invece assegnare tre docenti di Storia dell’Arte, uno di Matematica e Fisica, un docente di Latino, un docente di Discipline Giuridiche, due docenti di sostegno e un docente di Scienze Naturali…”.
    “Sul caso – sottolinea Nicolò – ho depositato un’interrogazione in Consiglio rivolta al presidente Oliverio perché venga chiarita la ragione di un provvedimento che ha così clamorosamente disatteso le reali esigenze didattiche/progettuali della scuola. Non so come potranno essere giustificate iniziative in stridente contrasto con il Comma 5 della legge 107, limitando la programmazione e impedendo la realizzazione dei vari progetti programmati puntualmente dal Collegio dei docenti dell’istituto Gemelli Careri e codificati nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa approvato all’unanimità dallo stesso collegio e pubblicato nel portale Scuola come da normativa.”
    “Ho chiesto inoltre di sapere – conclude il forzista – quale ratio è stata utilizzata per la mancata assegnazione delle figure professionali richieste dall’Istituto e per chiedere, eventualmente, di intervenire con tempestività presso l’Usr Calabria allo scopo di fare assumere provvedimenti urgenti finalizzati a garantire l’assegnazione delle suddette figure onde consentire all’Istituto in oggetto di iniziare l’anno scolastico in modo regolare, porre rimedio ad una situazione al limite del grottesco ed evitare che il prossimo anno scolastico si apra all’insegna di una grande incertezza compromettendo la realizzazione delle molte attività curricolari e extracurricolari previste che sono l’asse portante della ‘Buona Scuola’, tra cui l’alternanza scuola-lavoro”.