• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio: intervento Comune Family card

    Reggio: intervento Comune Family card

    Altri duecentomila euro sono stati destinati dal Comune, dopo il mezzo milione  prelevato dell’avanzo di esercizio deciso dell’Assemblea di palazzo San Giorgio lo scorso 30 settembre, per impinguare i bilanci delle famiglie in difficoltà della città.

    L’ulteriore cifra è stata decisa dai capigruppo consiliari che hanno rinunciato ai fondi destinati ai gruppi per aiutare quanti, in questo momento di grave crisi che interessa il Paese, sono alle prese con problemi di natura economica.

    La difficile situazione internazionale, i cui effetti si fanno sentire in particolare sulle aree povere del Paese, costringe  anche molte famiglie della nostra città a subire i contraccolpi della crisi che mette in difficoltà soprattutto i nuclei monoreddito e, per effetto della stagnazione dei consumi, l’economia di interi territori.

    Il fondo – come detto – è stato istituito  con delibera del Consiglio comunale, la numero 47 della fine di settembre di quest’anno. 

    La pubblicazione del  bando ha registrato un’alta partecipazione di famiglie reggine e lo scrupoloso esame delle singole posizioni – valutate sulla base di un apposito regolamento predisposto dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune –  ha consentito di predisporre una graduatoria definitiva e già da oggi, attraverso il Monte de Paschi di Siena, gli aventi diritto riceveranno la “family card” del valore di 500 euro.

    “Ringrazio il Civico consesso per la sensibilità dimostrata e un ringraziamento, sentito, lo rivolgo ai capigruppo consiliari per quest’ulteriore decisione che ci consente di aiutare un migliaio di nuclei familiari in stato di disagio. La congiuntura sfavorevole che stiamo vivendo  crea grossi problemi, in particolare a disoccupati e nuclei che devono usufruire di un unico stipendio. Il momento difficile richiederebbe un intervento massiccio da parte delle istituzioni. E’ vero, si tratta di una goccia  che non risolve il problema, ma che dimostra come il Governo cittadino abbia a cuore le sorti dei meno abbienti di una città che, in assoluto,  registra il più alto tasso di disoccupazione dell’intera Unione Europea”. E’ questo il pensiero dell’assessore ai Servizi Sociali Tilde Minasi, mentre Francesco Fanti, direttore dell’area Sud-Ovest di Banca Monte dei Paschi di Siena si è detto “orgoglioso di essere stato selezionato per lavorare al fianco del Comune e delle famiglie in questa iniziativa. Si tratta di un’ulteriore dimostrazione del nostro attivo coinvolgimento nelle aree in cui operiamo. La nostra banca è da sempre per vocazione vicina e operativa nel tessuto sociale in cui è presente.”