• Home / CITTA / Reggio Calabria / Sinopoli: non chiara la dinamica dell’ omicidio

    Sinopoli: non chiara la dinamica dell’ omicidio

    polizia5.jpg
    E’ ancora da accertare la dinamica dell’omicidio di Domenico Cutri’, di 36 anni, il genero del boss Carmine Alvaro ucciso ieri a Sinopoli. Nelle vicinanze del cimitero, dove secondo i parenti della vittima sarebbe avvenuto l’agguato, gli investigatori della polizia non hanno trovato alcun elemento, neanche tracce di sangue. Da qui l’ipotesi che l’omicidio possa essere stato compiuto altrove.

    Cutri’, raggiunto da due colpi di pistola, e’ stato soccorso dai parenti ed accompagnato nell’ospedale di Scilla. Trasferito a Reggio Calabria, l’uomo e’ morto poco dopo il ricovero. Ricostruire l’esatta dinamica dell’omicidio e’ ritenuto fondamentale dagli investigatori per capire in cui e’ maturato il delitto. La parentela con il boss Carmine Alvaro e’ considerata importante ed ha indirizzato le indagini nell’ambito della criminalita’ organizzata. Tuttavia gli investigatori della squadra mobile di Reggio Calabria e quelli del Commissariato di Villa San Giovanni, non escludono che dietro il delitto vi possa anche essere un movente di natura diversa da cercare nella sfera della vita privata della vittima.