• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio, biglietteria Aliscafi "Ustica Lines": impiegato subisce estorsione da due montenegrini, arrestati.

    Reggio, biglietteria Aliscafi "Ustica Lines": impiegato subisce estorsione da due montenegrini, arrestati.

    Per mesi ha subito le richieste estorsive da parte di due montenegrini, ma il suo datore di lavoro non gli ha creduto pensando che ad intascare le somme mancanti fosse lui e trattenendogli i relativi importi dallo stipendio. E’ la storia di un impiegato della societa’ di navigazione Ustica Lines, in servizio nella biglietteria di Reggio Calabria. L’uomo, per mesi, e’ stato preso di mira dai due montenegrini, Gasi Naser, di 29 anni, e R.S., di 17, che lo hanno costretto, minacciandolo di morte, a consegnare loro, complessivamente, settemila euro, frutto della vendita dei biglietti. Quando, secondo quanto hanno reso noto i carabinieri, l’impiegato ha riferito dell’estorsione subita al titolare della societa’, questi ha pensato ad una messinscena ed ha deciso di fare pagare a lui le somme mancanti dalla cassa. All’impiegato, a questo punto, non e’ rimasto altro che denunciare i fatti ai carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria, che, grazie alle indicazioni fornite dall’uomo, hanno identificato ed arrestato i due responsabili dell’estorsione, bloccati nei pressi del porto mentre si apprestavano ad intascare il frutto di una nuova richiesta di denaro. (ANSA)