• Home / CITTA / Reggio Calabria / Francesco Casile (Pdci) sulla carenza idrica ad Arangea

    Francesco Casile (Pdci) sulla carenza idrica ad Arangea

    Mai come quest’anno, il territorio della XIII Circoscrizione ha dovuto patire i disagi causati dalla carenza idrica. Ormai da circa un mese, sopratutto gli abitanti del popoloso quartiere di Arangea sono costretti a subire l’assenza totale di acqua.

    Non meno di 15 giorni fa, abbiamo convocato un Consiglio Straordinario, dal quale è emerso che il problema era stato causato da un errore umano, tanto che, una volta risolto, pur timidamente i rubinetti delle famiglie hanno ripreso a sgorgare. Ma adesso il problema si ripresenta più drammatico di prima, e siccome “ errare è umano , ma perseverare è diabolico”  è evidente che il problema proviene dai pozzi di Arangea e che evidentemente non c’è un adeguata attenzione ed una razionale distribuzione dell’acqua nei vari territori.

    Tutto questo, non è più sopportabile, l’Amministrazione Comunale deve assumersi la responsabilità di risolvere il problema, bisogna individuare gli abusi, e occorre dare le risposte, sia ai cittadini sia a noi amministratori locali, che quotidianamente viviamo i loro disagi e i loro sfoghi.

    E’ necessaria una collaborazione attiva, tra Amministrazione, Forze dell’Ordine e cittadini stessi, è necessario più controllo del territorio,  è inconcepibile che non vi sia un monitoraggio continuo dei pozzi, dei serbatoi e delle reti idriche.

    Non possiamo avere l’ipocrisia di dire che tutto ciò è causato dall’emergenza idrica dovuta a chissà quale fenomeno del nuovo millennio, l’acqua c’è, è l’uso distorto che se ne fa, che crea le condizioni affinché interi quartieri non possano usufruire di un diritto ed un servizio che regolarmente paga.

    Vorrei ricordare all’amministrazione comunale, che l’acqua è un bene primario dell’umanità e che peraltro occorre impegnare energie, risorse umane e finanziarie per la sua ottimale gestione, occorre quindi incidere fortemente su una amministrazione oggi disattenta, cosi come appare a tutti, mettendo in campo una azione rigorosa e incisiva diretta a tutelare una risorsa primaria ed a garantire un altrettanto diritto; quello dei cittadini ad essere forniti dal prezioso liquido. casile Francesco (Capogrupp Partito dei Comunisti Italiani, XIII Circoscrizione Ravagnese)