• Home / CITTA / Reggio Calabria / Consiglio comunale: intervento di Lamberti Castronuovo

    Consiglio comunale: intervento di Lamberti Castronuovo

    Articolato l’intervento del consigliere Eduardo Lamberti Castronuovo che ha sottolineato l’importanza di fare chiarezza sulla vicenda passando ai fatti: “Il sindaco della città è il primo responsabile della sanità del territorio di appartenenza.  Ai danni di Reggio Calabria si è perpetrato, purtroppo, uno dei delitti ,in termini burocratici,  più gravi perchè non si è tenuto conto del reale fabbisogno della popolazione riguardo la sanità. Invito il Commissario dell’Asp di venire nella “casa dei reggini” e spiegare ai cittadini lo stato attuale della situazione. Ritengo che il medico abbia l’obbligo di curare il paziente fino all’ultimo momento della sua vita, i pazienti ricoverati all’Hospice nutrono sempre la speranza di poter sopravvivere. A mio giudizio- ha proseguito Lamberti- il Primo cittadino dovrebbe recarsi nelle sedi opportune e pretendere dalla Regione il calcolo del fabbisogno sanitario della città  che attualmente non esiste ed, inoltre, chiedo un dibattito pubblico sulla vicenda: sono queste le mie proposte. Il documento che oggi stiamo esaminando è certamente di qualità ma è necessario puntare anche sulla sostanza”. Gli interventi in Aula sono proseguiti con il consigliere Frank Benedetto che posto l’accento sull’aumento delle malattie tumorali e sulla necessità di rafforzare il rapporto di fiducia tra pazienti e strutture sanitarie: “La seduta di oggi- ha affermato Benedetto- non deve trovare soluzioni palliative ma deve trasmettere un segnale forte ad una situazione deficitaria; si tratta di un’emergenza è va gestita nel migliore dei modi”. Anche il consigliere Nino Zimbalatti ha auspicato la convocazione ad hoc di una seduta del Civico consesso: “Ogni Ente- ha detto Zimbalatti- ha il dovere di fare la sua parte nessuno deve tirarsi indietro. Sono poche le strutture valide sul territorio, quindi, devono essere salvaguardate e sostenute”. Il consigliere Bruno Ferraro dopo aver sciorinato date e cifre sulla delicata situazione sanitaria calabrese ha esposto in Aula le possibili soluzioni: sostegno economico, un incontro urgente tra il sindaco Scopelliti e l’Assessore regionale alla sanità ed un incontro tra la Commissione consiliare comunale ed il Commissario dell’Asp di Reggio Calabria, Cetola. (Roto San Giorgio)