• Home / CITTA / Crotone / A Strongoli la seconda edizione del progetto: “Accademie Musicali Leonardo Vinci”

    A Strongoli la seconda edizione del progetto: “Accademie Musicali Leonardo Vinci”

    L’anno scorso è partita questa avventura, quest’anno, la sfida continua. La sfida continua e si fa sempre più interessante, perché così come avevamo preannunciato l’anno scorso, il festival vuole e deve crescere.

    Quest’anno, da un lato verrà garantita la continuità con il passato e dall’altro verranno annunciate due novità importante.

    Per la continuità, ritornano le tre giornate vinciane, a Strongoli, che è la città natale del compositore e musicista del ‘700 Leonardo Vinci, ma anche degli stessi ideatori del progetto.

    Siamo qui, in queste tre giornate per conoscere il personaggio, studiarlo e apprezzarlo quindi ricordiamoci di lui come un illustre strongolese.

    La prima importante novità: Quest’anno ha la vocazione internazionale del festival oltre che il desiderio di puntare all’eccellenza si esprimerà nella proposta del concorso internazionale per la composizione di un Intermezzo musicale contemporaneo ispirato all’opera di Vinci, che vedrà come presidente di giuria il maestro Vincenzo Palermo, in collaborazione con il direttivo di accademie musicali.

    La seconda novità è la presentazione di un progetto alquanto ambizioso che verrà realizzato nel mese di dicembre, nei comuni di Strongoli e Melissa, in collaborazione con l’associazione: TRAIECTORIE di Domenico Gatto e l’associazione Accademie di letteratura, arte e musica SENOCRITO di Saverio Varacalli.

    Il progetto può finanziato dai due comuni e dalla regione Calabria porta il seguente titolo: le musiche di Leonardo Vinci e i suoi contemporanei nei luoghi e nelle dimore dei Pignatelli, principi di Strongoli e conti di Melissa. Ci tengo a dire però che questo progetto unisce la musica di Leonardo Vinci ai luoghi della memoria ovvero ai luoghi dove hanno vissuto i Pignatelli che sono stati i principi di Strongoli e conti di Melissa.

    Quest’anno al festival si arricchisce anche di personaggi, di artisti eccellenti, Parlo dei maestri Andrea Moro e Alfredo Zangara, ma un accenno di orgoglio anche le donne che saranno il punto cruciale delle tre serate: il soprano Teresa Cardace, Giuliana Pelaggi ed Enrica Mistretta, Che già sono state protagoniste della scorsa edizione con la new entry, il contralto Greta Carlino.

    Il progetto di Accademie, rappresenta per Strongoli un momento cruciale di quella rivoluzione culturale alla quale tutti siamo chiamati a contribuire, e alla quale stiamo assistendo negli ultimi anni a Strongoli.

    Ringrazio l’amministrazione comunale nella persona del sindaco Sergio Bruno per il patrocinio oneroso e l’assessore alla cultura Giovanna Arrighi e l’assessore alle politiche giovanili Giuseppina Citerà.

    Un ringraziamento al parroco subentrante, don Yamid per aver confermato l’uso dei locali di Santa Maria delle grazie per i concerti, al Rotary Club di Strongoli e al consorzio di cooperative sociali Jobel.

    La certezza è che il progetto accademie musicali Leonardo Vinci ora esiste, è nato ed esiste nel territorio di Strongoli, ma vuole varcare i confini e farsi conoscere ancora di più, l’augurio è che possa crescere sempre di più come progetto che punta alle nuove generazioni, all’internazionalità e possa abbracciare tutte le arti più belle diventando un evento atteso qui a Strongoli, ma ammirato anche in tutto il circondario e dall’Italia intera.