• Home / CITTA / Crotone / Confiscati beni a boss del crotonese

    Confiscati beni a boss del crotonese

    Beni mobili ed immobili per un valore di 500 mila euro sono stati confiscati dai carabinieri del Comando provinciale di Crotone ad un presunto boss della ‘ndrangheta, Fiorello Maesano, di 40 anni. Maesano e’ considerato dagli investigatori il reggente dell’omonima cosca della ‘ndrangheta di Isola Capo Rizzuto (Crotone). La confisca e’ stata fatta in esecuzione di un provvedimento emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Crotone. I beni confiscati consistono in un fabbricato nel comune di Borgo Tossignano (Bologna), un autocarro Fiat Iveco, un’autovettura Volkswagen Golf, una citycar e una somma in contante di 76 mila euro. Maesano, detenuto nel carcere di Lecce, nel giugno scorso e’ stato condannato a sette anni e dieci mesi di reclusione per associazione mafiosa ed estorsione aggravata dal metodo mafioso nell’ambito del processo scaturito dall’operazione Puma condotta dal pm della Dda di Catanzaro Pierpaolo Bruni. (ANSA).