• Home / CITTA / Crotone / Crotone: Familiari lascia An

    Crotone: Familiari lascia An

    Con l’adesione al gruppo misto nel consiglio comunale di  Crotone ufficializzata durante l’ultima seduta dell’assemblea cittadina, svoltasi giovedì 30 ottobre, Angela Familiari, Consigliere del Comune di Crotone ha lasciato Alleanza nazionale.
    “Lo faccio con un pizzico di rammarico – dichiara Familiari – e con un velo di delusione: avrei voluto confluire nel Pdl da iscritta a questo partito. Era nella piena naturalezza del ragionamento politico innestatosi a livello nazionale. Ma così non sarà purtroppo. Dovrò prestare in maniera diversa il mio contributo al centrodestra.
    Questo sarà fintantoché, tutte le anime vicine al Pdl, non saranno poi una cosa sola. Fino a quando ci ritroveremo tutti con le bocce ferme, con una nuova “creatura” politica da plasmare ed edificare”.
    “Preciso sin da subito – continua il consigliere comunale – che, in questo lasso di tempo, niente è cambiato in me rispetto alle mie ideologie politiche di fondo. Nulla è mutato rispetto alla fedeltà da sempre prestata al centrodestra. Né è venuta meno la voglia di contribuire alla costituzione di quel grande progetto politico che è riposto nel Popolo delle libertà. Da questo punto di vista tutto rimarrà immutato. Cambieranno solo i miei “compagni di viaggio” verso il Pdl. Ad esempio, nell’assise cittadina, siederò al fianco del consigliere comunale Vincenzo Camposano, con l’intento di mettere in campo quella sana opposizione di cui questa città e questa politica hanno bisogno.
    L’addio è, in fin dei conti, più un arrivederci. Perché alla base della mia scelta, non c’è la politica in senso stretto, ma solo considerazioni di carattere personale. Incomprensioni che mi hanno allontanato – contro la mia volontà – da Alleanza nazionale. Dalla politica attiva di partito. Lontano dalla quale, la mia azione istituzionale non può trovare sostanza e coesione.
    Tanto mi sento di dire a tutte quelle persone che mi hanno votato e che hanno riposto la fiducia nel mio agire politico. Voglio rassicurare le mie elettrici e i miei elettori che non si tratta di un “salto della quaglia”, ma solo di un passaggio doveroso per ricostruire il centrodestra nella provincia di Crotone. Un obiettivo che richiede senso di responsabilità e di etica politica. Che mette fuori dai giochi personalismi e appetiti istituzionali. Adesso c’è bisogno del gruppo, non dei nomi. Di leader capaci che siano dei veri trascinatori, che sappiano mettersi al servizio della nuova formazione politica. Personalità che sappiano riunire insieme quelle forze moderate e cattoliche, vera ossatura del centrodestra crotonese”.
    “È per tale motivo – conclude Angela Familiari – che ho deciso di intraprendere un cammino irto e difficile, ma che si avvarrà della mutua collaborazione di tutti coloro i quali vorranno seguire tale percorso”.
    (Adnkronos/Metropolisinfo)