• Home / CITTA / Cosenza / Progetto Montagna sicura – Protocollo d’intesa tra Parco Sila e Soccorso Alpino

    Progetto Montagna sicura – Protocollo d’intesa tra Parco Sila e Soccorso Alpino

     Presso la sede dell’Ente Parco della Sila a Lorica di San Giovanni in Fiore (Cs), il Presidente dell’Ente Parco Nazionale della SiladottFrancesco Curcio ed il Presidente Regionale del Soccorso Alpino e Speleologo Calabria (SASC), Avv. Giacomo Zanfei, hanno rinnovato il Protocollo d’Intesa relativo al progetto “MONTAGNA SICURA” che ha come obiettivo il miglioramento della sicurezza dei fruitori del territorio del Parco Nazionale della Sila. Presente alla sottoscrizione della convenzione il Direttore facente funzioni del Parco della Sila, dott.ssa Barbara Carelli.

    L’intesa rilancia l’ottimo rapporto tra il SASC e il Parco della Sila, rimette in una posizione di centralità la prevenzione e la sicurezza in montagna e in ambiente ostile e impervio, che è uno dei compiti istituzionali del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, e garantisce al territorio la costante presenza, l’esperienza e la professionalità dei soccorritori.

    “Al Presidente Curcio, che nel rinnovo della convenzione ci ha confermato la sua fiducia, va il nostro più sentito ringraziamento – sottolinea Giacomo Zanfei – Il primo semestre del 2022 sta confermando un costante e continuo aumento degli interventi di soccorso in montagna. Una conferma – aggiunge – che permetterà ai tecnici delle Stazioni di Soccorso Alpino Sila Lorica, Sila Camigliatello e Catanzaro di operare in modo ancora più sicuro e di diffondere la cultura della sicurezza in montagna”.

    Parole di grande apprezzamento e riconoscimento per il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria dal Presidente Curcio che mette in primo piano il grande spirito di collaborazione tra i due enti.