• Home / CITTA / Catanzaro / l Consiglio Direttivo della Sezione Sanità di Unindustria Calabria ha incontrato il Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute

    l Consiglio Direttivo della Sezione Sanità di Unindustria Calabria ha incontrato il Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute

    Si è svolto questa mattina, a Catanzaro, presso la sede di Unindustria Calabria, il Consiglio Direttivo della Sezione Sanità regionale che ha avuto come ospite il Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute, On. Andrea Costa.

    Un incontro promosso e fortemente voluto dal Presidente della Sezione Sanità, Alfredo Citrigno, che ben si inserisce nelle molteplici iniziative promosse dal Consiglio Direttivo della Sezione.

    Un confronto proficuo in un clima cordiale e costruttivo utile a favorire una collaborazione sinergica tra le istituzioni governative, la Regione e gli imprenditori del settore.

    Un incontro particolarmente significativo per le nostre aziende e l’intera Associazione – ha dichiarato Alfredo Citrigno -, segno di una sintonia, di un’attenzione che da troppo tempo noi imprenditori della sanità non avvertivamo.

    Il Sottosegretario Costa non ha potuto che rilevare, ascoltando i rappresentanti delle strutture calabresi presenti, la buona qualità del servizio sanitario offerto, il quale spesso risulta fondamentale per l’integrazione dei servizi erogati dalle strutture pubbliche che, nonostante tutti gli sforzi, in alcuni ambiti continuano a mantenere lunghe liste di attesa.

    Particolare apprezzamento è stato espresso, infine, da tutti i rappresentanti delle provincie calabresi i quali, insieme al Presidente Citrigno, hanno sottolineato come sia fondamentale un dialogo istituzionale collaborativo ed efficace al fine di attenuare le criticità che attraversa il sistema sanitario regionale a causa dei ritardi e delle scelte non lungimiranti degli ultimi anni.

    Soltanto in questa direzione e con questo approccio – ha concluso Citrigno – possiamo aiutare il Presidente Occhiuto ad invertire la rotta ed aprire una nuova pagina nella sanità calabrese che assicuri alle nostre comunità il diritto alla salute.