• Home / CALABRIA / Terme Sibarite: approvato il bilancio 2021

    Terme Sibarite: approvato il bilancio 2021

    Approvato il bilancio 2021: per le Terme Sibarite ritorna l’equilibrio economico e finanziario.

    È arrivato dall’assemblea degli azionisti il disco verde al consuntivo 2021 della società termale sibarita, ente a totale partecipazione regionale. Rappresentato dall’Assessore regionale Gianluca Gallo, delegato dal Presidente della Giunta regionale, Roberto Occhiuto, l’azionista unico Regione Calabria – anche sulla base dei pareri positivi resi dai Dipartimenti vigilanti e di controllo, oltre che dal Collegio Sindacale e dal Revisore legale – ha espresso voto favorevole sul documento contabile predisposto dall’amministratore unico Gianpaolo Iacobini.

    I lavori assembleari, aperti con la relazione di Iacobini, sono proseguiti con gli interventi del Presidente del Collegio Sindacale, Antonio Gaetani, e dell’Assessore Gallo. Dal confronto e dall’analisi degli atti è emerso come la società, nonostante il perdurare dell’emergenza pandemica da Covid 19, abbia chiuso l’esercizio 2021 con un risultato in utile, pari a euro 2.022, dimostrando evidenti segni di ripresa rispetto all’esercizio precedente, chiuso invece con una perdita pari a euro – 413.816. A fronte di una contenuta lievitazione dei costi (di circa il 10%) in ragione dell’aumento dei prezzi delle materie prime e della maggiore produttività garantita (con le ore lavorate salite da 28.858 a 38.860), i ricavi sono passati dagli 803.000 euro del 2020 a 1.358.000 euro (+ 69%), con il reparto termale che ha fatto segnare un +89,6% ed il centro di riabilitazione un +30%. Nello specifico, il numero delle prestazioni termali erogate è stato pari a 29.794 (+44,3%), mentre nel settore riabilitativo sono state assicurate 23.975 prestazioni (+25,2%). Anche i principali indicatori patrimoniali e finanziari – in particolare gli indici Roe (+0,05%), Roi (-0,1) e Ros (-0,5%) – testimoniano di un netto avanzamento rispetto all’esercizio precedente, dimostrando che la società continua ad evidenziare una equilibrata struttura finanziaria.

    Prossimo passo lungo la via dell’agognato ritorno alla normalità, la puntuale apertura della stagione termale, prevista per il 23 Maggio prossimo, con l’avvio (anticipato al 20 Maggio) delle attività alberghiere e dei servizi connessi, oltre che – per la prima volta – del centro benessere.