• Home / CITTA / Catanzaro / Domani al via la quattro giorni di campagna vaccinale per incrementare le somministrazioni

    Domani al via la quattro giorni di campagna vaccinale per incrementare le somministrazioni

    Domani, primo maggio, partiranno le quattro giornate di campagna vaccinale, promosse dalla Regione Calabria, dal Commissario ad acta per la sanità, Protezione Civile, Difesa e Croce rossa, per incrementare le somministrazioni, che culmineranno giorno 4. Data finale scelta non a caso ma proposta, come messaggio di speranza per tutti i calabresi, essendo il giorno in cui si festeggia San Francesco di Paola nell’omonimo comune, protettore della Calabria.

    La Calabria, quindi, mette la quarta con ben 21 centri vaccinali dislocati su tutto il territorio – che si sommano ai 90 punti già presenti e che saranno comunque attivi – che apriranno, dalle ore 09:00 alle ore 22:00, agli over 80, oggetti fragili, persone dai 60 ai 79 anni di età, insegnanti di ogni ordine e grado e alcune categorie di caregiver. Agli over 80 ed ai soggetti fragili sarà somministrato il vaccino Pfizer mentre, a tutti gli altri, l’Astrazeneca, salvo incompatibilità risultanti in fase di anamnesi.

    Da oggi, 30 aprile, è possibile anche per alcune categorie di caregiver prenotarsi sulla piattaforma www.prenotazioni.vaccinicovid.gov.it., oppure chiamando al numero verde 800 00 99 66 o mandando sms al 339-9903947 per essere ricontattati.

    Nello specifico, potranno accedere alla vaccinazione: i caregiver che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto, il familiare convivente di soggetto affetto da “disabilità grave” – disabilità (fisica, sensoriale, intellettiva, psichica), ai sensi della legge 104/1992 art.3 comma 3, come previsto dalla tabella 2 delle “Raccomandazioni ministeriali” del 10 marzo in relazione alle priorità della vaccinazioni anti SARS-Covid2/Covid 19, il genitore/tutote/affidatario di minore estremamente vulnerabili, rientrante nelle aree di patologia previste dalla tabella 1 delle raccomandazioni ministeriali del 10 marzo in relazione alle priorità della vaccinazioni anti SARS-Covid2/Covid 19.

    Infine, dalla prossima settimana, potranno essere vaccinati i conviventi dei soggetti affetti da “condizione di estrema vulnerabilità”, rientranti nelle seguenti patologie: malattie neurologiche (pazienti in trattamento con farmaci biologici o terapie immunodepressive); malattie autoimmuni-immunodeficienze primitive; patologia oncologica (pazienti oncologici e onco-ematologici in trattamento con farmaci immunodepressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure; trapianto di organo solido e di cellule staminali emopoietiche.

    Per prenotarsi bisogna accedere al servizio con il codice fiscale e la tessera sanitaria del fragile (anche se risulta già vaccinato) e, successivamente, inserire il codice fiscale e la tessera sanitaria dei caregiver o dei familiari conviventi, fino ad un massimo di 3.

    Si raccomanda di presentarsi all’accettazione del centro di vaccinazione con la tutta la documentazione già compilata (scaricabile online in fase di prenotazione) comprensiva, per questo caso specifico, anche dell’autocertificazione di caregiver o familiare convivente.

    <>