• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro: domani la campagna di prevenzione cardiovascolare per i piccoli tra i 10 e i 13 anni

    Catanzaro: domani la campagna di prevenzione cardiovascolare per i piccoli tra i 10 e i 13 anni

    Sono la principale causa di morte al mondo: si tratta delle malattie cardiovascolari, nemiche dell’età adulta che affondano le proprie radici nell’infanzia, soprattutto a causa di stili di vita scorretti e fattori di rischio come l’obesità, la sedentarietà e una dieta squilibrata. Pericoli che è bene abbandonare al più presto per assicurarsi di invecchiare in salute e salvaguardare la salute del cuore fin da piccoli.
    Per questa ragione, il Lions Club Catanzaro Host, presieduto dal dottor Giuseppe Raiola, e l’AIAC (Associazione Italiana Aritmologia e Cardiostimolazione) Calabria, guidata dal dottor Francesco Arabia, in collaborazione con il Raggruppamento Calabria del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, l’Ufficio Scolastico Regionale e l’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio, hanno lanciato un’importante e significativa c ampagna di prevenzione cardiovascolare: “PreveniAmo: studenti col cuore sano”.
    “L’iniziativa – spiega la dottoressa Giusy Iemma, responsabile del Service Tutela della Salute del Lions Club e referente del progetto – vuole far comprendere come la prevenzione debba partire dalla tenera età. Secondo dati recenti, la maggior parte degli studenti in età adolescenziale effettua un esame elettrocardiografico solo se in procinto di svolgere attività sportiva, e non sempre. Per questo motivo daremo la possibilità di eseguire gratuitamente un elettrocardiogramma agli alunni del le scuole secondarie di primo grado della città di Catanzaro e domani, domenica 23 febbraio, partiremo con gli scolari della prima classe. Abbiamo ricevuto tantissime adesioni e questo significa che abbiamo fatto centro con la campagna di prevenzione promossa. Grande sensibilità hanno dimostrato le parti in causa nei confronti del progetto”
    “Questo esame, effettuato in età scolastica – sottolinea la dottoressa Iemma – può aiutare a salvare vite umane, consentendo di individuare alterazioni del ritmo, spesso espressione di cardiopatia congenite e/o genetiche, su cui si può intervenire con la terapia farmacologica o attraverso interventi di cardiochirurgia mini invasiva per prevenire aritmie maligne. E’ sufficiente l’esecuzione di un semplice elettrocardiogramma per individuare alterazioni elettriche anche minime che potrebbero essere causa di morte cardiaca improvvisa nel cosiddetto soggetto sano. L’obiettivo è di avviare una campagna di prevenzione tra la popolazione in età scolastica al fine di individuare eventuali alterazioni elettrocardiografiche che, insieme alla misurazione della pressione arteriosa, del peso corporeo e della circonferenza addominale, costituiscono di fatto lo screening preliminare di soggetti giovani a potenziale rischio cardiovascolare e sono la base per un successivo programma di educazione a corretti stili di vita in grado di eliminare e/o ridurre i fattori di rischio.”
    I genitori, che hanno aderito tramite un apposito modulo consegnato a scuola, potranno accompagnare i propri figli domani, dalle ore 9.30 alle ore 13.30, nella UOC di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro per far effettuare loro, in modalità gratuita, un elettrocardiogramma, grazie alla presenza degli operatori sanitari dell’Unità Operativa che si sono volontariamente resi disponibili.