• Home / CITTA / Catanzaro / Lamezia Terme – Donna perseguitata da un 33enne: arrestato

    Lamezia Terme – Donna perseguitata da un 33enne: arrestato

    La Polizia di Stato nella giornata di ieri ha tratto in arresto S.S.,  lametino di anni 33, colpito da un’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP presso il Tribunale di Lamezia Terme, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

     

    S.S., già noto alle Forze dell’Ordine per veri precedenti di polizia e già sottoposto ad avviso orale del Questore di Catanzaro, è stato arrestato perché responsabile dei reati di stalking, minacce, percosse e molestie ai danni di una donna lametina e minacce a pubblici ufficiali.

     

    Il personale dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme, dopo lunghe e articolate indagini, ha accertato che la donna aveva  scoperto che S.S.  contemporaneamente intratteneva un rapporto con un’altra donna e gli aveva chiesto di interromperlo, ma era stata da lui percossa, schiaffeggiata e spinta fuori dall’auto.

     

    A seguito di ciò la vittima aveva interrotto la relazione sentimentale con l’uomo ma, questi, non accettando la decisione, aveva iniziato a molestarla, minacciandola, facendo frequenti passaggi sotto casa, contattando telefonicamente anche i familiari della donna e minacciando anche loro, presentandosi sul luogo di lavoro della povera vittima, contattandola sui social anche attraverso profili apparentemente di altri, pedinandola mentre passeggiava sul corso di Lamezia Terme,  telefonandole numerose volte anche nella stessa giornata.

     

    Tali episodi avevano provocato, nella donna vittima del 33enne , un perdurante stato d’ansia e un fondato timore per la propria incolumità e dei suoi cari, costringendola a mutare le proprie abitudini di vita. Inoltre l’uomo aveva anche minacciato gli appartenenti alle Forze dell’Ordine nel momento in cui erano intervenuti per accertare fatti appresi dalla denunciante.

     

    Il Sost. Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Lamezia Terme, Dott.ssa Emanuela Costa che ha coordinato le indagini, considerata la pericolosità del comportamento dell’uomo, ha richiesto nei suoi confronti l’emissione di idonea misura cautelare.

    In accoglimento di tale richiesta,  il GIP presso il Tribunale di Lamezia Terme, Dott. Carlo Fontanazza, ha disposto per S.S. la misura degli arresti domiciliari, eseguita nella giornata di ieri dal personale del Commissariato di Lamezia Terme.