• Home / CITTA / Caos sullo Stretto, De Luca: ‘Siamo pronti ad accogliere chi è fermo a Villa San Giovanni, ormai non li possiamo lasciare lì’

    Caos sullo Stretto, De Luca: ‘Siamo pronti ad accogliere chi è fermo a Villa San Giovanni, ormai non li possiamo lasciare lì’

    E’ caos sullo Stretto.  Decine di persone sono ferme a Villa San Giovanni, perché Messina e la Sicilia non aprono le loro porte per coloro che non avrebbero motivi adeguati per spostarsi dalla penisola all’isola.

    Falcomatà teme assembramenti e chiede che la situazione si sblocchi e vengano accolti sul suolo siciliano.
    Interloquisce telefonicamente col Ministro che rimanda la palla al Presidente della Regione Sicilia.

    Qualcosa, però, qui è accaduto – fonti attendibili indicano una telefonata del Presidente della Regione Sicilia al Sindaco di Messina – dal momento che dopo pochi minuti è intervenuto sulla vicenda il sindaco di Messina su Canale 5, Cateno De Luca, che ha aperto alla possibilità farli arrivare dall’altro lato dello Stretto.

    “Dico – ha detto –   una cosa molto semplice. Quando ti trovi di fronte a certi delitti devi prenderti le conseguenze. Sono qui ad accoglierli.  Alcuni  si sono trovati in viaggio per una successione di norme, mentre guidavano sono usciti altri decreti. Questi dovevano essere fermati prima. Ormai non li possiamo lasciare lì.”

    “Vediamo – ha detto De Luca –  la provenienza e la destinazione.  I sindaci si faranno carico di loro. Non possiamo lasciare novanta persone a Villa San Giovanni”.