• Home / CITTA / Reggio Calabria – Nancy Iachino: “Sul ponte di Paterriti continua il nostro impegno”

    Reggio Calabria – Nancy Iachino: “Sul ponte di Paterriti continua il nostro impegno”

    «Con la comunità di Paterriti l’amministrazione Falcomatà ha preso un impegno preciso sin dai primi giorni del suo insediamento, un impegno che si sta realizzando grazie a una sinergia equilibrata tra tutti gli attori e le forze scese in campo».
    E’ quanto dichiara la consigliera Pd Nancy Iachino, commentando il riuscito collaudo statico del ponte, evento che ha siglato la conclusione del primo stralcio di lavori che interessa l’opera.
    «Nel ripercorrere il tragitto fatto fin qui, non posso tralasciare i giorni dell’ascolto partecipato delle necessità della gente di Paterriti, condividerne le attese e le difficoltà ha rafforzato la fermezza dell’amministrazione guidata dal sindaco Falcomatà di volere dare un preciso impulso alla costruzione del ponte che collega la frazione con il centro di Oliveto».
    Continua la consigliera Iachino:
    «Non sono state poche le energie profuse per seguire i lavori, controllarne l’andamento e rinnovare l’ascolto. E non sono state irrisorie le risorse rintracciate dall’amministrazione per assicurare l’avvio del secondo stralcio dell’opera e assicurarne la effettiva fruibilità».
    Nell’avviarsi alle conclusioni la Iachino si concede una riflessione:
    « L’opera che si sta realizzando a Paterriti non riveste una importanza che si esaurisce sul piano strutturale ma è emblematica della precisa attenzione e dell’investimento per una zona periferica, quale presidio che possa portare a tenere unita una comunità e nello stesso tempo connetterla con il centro».
    «Proprio per questo non si allenta la costante e quotidiana opera di partecipazione civica che ci deve portare a evitare stalli e inutili intervalli – aggiunge Nancy Iachino – il nostro obiettivo è in dirittura di arrivo, potremmo dirci soddisfatti solo al termine dei lavori, ma sotto questi auspici continua il nostro impegno».