• Home / CITTA / Crotone – Depurazione: non si intende perdere un solo minuto

    Crotone – Depurazione: non si intende perdere un solo minuto

    Non intende perdere un solo minuto il sindaco Ugo Pugliese per arrivare alla concreta e fattiva risoluzione del problema dell’efficientamento del depuratore del Papaniciaro.
    A tale riguardo ha convocato una riunione alla quale con il primo cittadino hanno partecipato l’assessore ai Lavori Pubblici Tommaso Sinopoli, la Regione Calabria, rappresentata dal dott. Giovanni Ioele e dall’arch. Danilo Arcuri, Congesi con il presidente Claudio Liotti e l’ing. Gianfranco De Martino dirigente del settore Lavori Pubblici del Comune.
    Il sindaco Pugliese ha messo subito sul tavolo la necessità di fare bene e presto nell’interesse della comunità cittadina.
    Il contratto per l’efficientamento è pronto ma non è stato ancora formalizzato per la mancanza dei fondi, 600.000 €, che dovranno essere corrisposti dalla Regione.
    A tale riguardo il dott. Giovanni Ioele ha comunicato che il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato a emanare i fondi derivanti dal Fondo per lo Sviluppo e la coesione (FSC), per la realizzazione di interventi in aree particolari.
    L’impegno, assunto dalla Regione, ammonta appunto a 600mila euro che dovrebbero essere disponibili per la fine del mese di marzo.
    Cosa si realizzerà con questo importo lo ha specificato l’ing. Gianfranco De Martino.
    Si provvederà, tra l’altro, al funzionamento della depurazione delle acque reflue.
    Per poter portare comunque il depuratore a regime completo occorrono ulteriori 900.000 €, utilizzabili in particolare per il trattamento dei fanghi.
    Si parte dunque per espressa volontà del sindaco, considerata la delicatezza e l’importanza della materia.
    Nel corso dell’incontro è emerso inoltre che l’impianto ha necessità di manutenzione costante con spese di gestione che ammontano a circa a 1,2mln di euro.
    I rappresentanti regionali hanno inoltre comunicato che nel mese di aprile una task force di tecnici effettuerà un sopralluogo con relativa raccolta dati che determinerà un report finale sulle necessità della rete fognaria, che viene comunque stimata come esigenza finanziaria tra 1,5mln e 2mln di euro
    Ad ogni modo la macchina amministrativa è già avviata e il sindaco Pugliese, a conclusione della riunione, ha auspicato che l’impegno di tutte le parti interessate sia finalizzato alla risoluzione di un problema annoso sul quale l’amministrazione sta lavorando da tempo ed intensamente.
    Il sindaco ha inoltre interloquito con la ditta che sta iniziando i lavori di by pass nell’area che va dal cimitero fino a via XXV Aprile, relativi al collettamento della rete cittadina al depuratore del Corap.