• Libri: presentato a Catanzaro il romanzo d'esordio di Enrico Fratto
    La copertina del romanzo di Enrico Fratto "Nessuna corrispondenza" edito da la rondine.

    “Nessuna corrispondenza”: la spy story di Enrico Fratto

    E’ stato presentato a Catanzaro il romanzo “Nessuna corrispondenza”, di Enrico Fratto, edito da La Rondine. A illustrare l’opera, davanti ad un pubblico fatto quasi interamente da giovani, oltre all’autore, l’avvocato e giornalista Felice Foresta e Armando Vitale presidente del progetto Gutenberg. Il libro, una spy story ambientata a New York, è l’opera d’esordio di Fratto, ventenne, studente alla Facoltà di medicina e chirurgia dell’Università Magna Grecia di Catanzaro, tra i vincitori con un precedente lavoro del concorso 88.88 al Salone del Libro di Torino del maggio scorso.
    Sullo sfondo del plot di “Nessuna corrispondenza”, 88 pagine da leggere tutte d’un fiato, la Grande mela sorvegliata costantemente per sventare possibili attacchi terroristici.
    William Smith, agente dell’Fbi, s’imbatte in una minaccia di matrice islamista. Competenza informatica (che è anche quella dell’autore) e esperienza investigativa caratterizzano il racconto fino ad un faccia a faccia mozzafiato.