• Home / CITTA / ‘Ndrangheta – “Romanzo Criminale”: killer assoldati dall’Est per uccidere rivali

    ‘Ndrangheta – “Romanzo Criminale”: killer assoldati dall’Est per uccidere rivali

    La ‘ndrangheta avrebbe assoldato killer provenienti dall’ex Jugoslavia per sparare contro i rivali nel corso della faida ed avrebbe avuto il controllo del territorio sino a imporre tangenti sui lavori autostradali. Sono solo due degli aspetti emersi oggi nel corso del processo nato dall’operazione antimafia denominata “Romanzo criminale” contro il clan Patania di Stefanaconi dinanzi al Tribunale collegiale di Vibo Valentia. Nel corso delle deposizioni dei collaboratori di giustizia Andrea Mantella, Vasvi Beluli e Arben Ibrahimi, si è appreso che i Patania avrebbero promesso sino a 10mila euro ai due killer, poi passati fra i pentiti, per compiere omicidi nel Vibonese contro il clan dei Piscopisani e altri gruppi mafiosi di Stefanaconi. Fatti di sangue commessi nel 2012 anche con carabine di precisione piazzate in un immobile a pochi metri dalla Questura di Vibo Valentia.