• Home / CITTA / “Forti ingerenze della ‘ndrangheta”, sciolto dal Cdm il Comune di Rizziconi (RC)

    “Forti ingerenze della ‘ndrangheta”, sciolto dal Cdm il Comune di Rizziconi (RC)

    Su proposta del Ministro dell’interno, Angelino Alfano, il Consiglio dei ministri ha approvato lo scioglimento del Comune di Rizziconi in provincia di Reggio Calabria perché, è scritto nella nota del Cdm, sono state “accertate forme di condizionamento della vita amministrativa da parte di infiltrazioni criminali”. Sciolto, dunque per ‘ndrangheta.

    L’accesso era stato disposto nell’estate scorsa, sulla base di una serie di informative presentate dalle forze dell’ ordine, dall’ex prefetto di Reggio, Claudio Sammartino, su delega del Ministro dell’Interno. Il prefetto Sammartino, a conclusione dell’accesso, aveva presentato una relazione al Ministro Alfano, in cui, sulla base delle conclusioni cui era giunta la Commissione d’accesso, si sottolineavano le pesanti ingerenze da parte della ‘ndrangheta nella gestione del Comune di Rizziconi. La gestione delle attività illecite nel territorio di Rizziconi è da sempre sotto il controllo della cosca Crea.