• Home / CITTA / Scalea (CS) – Ultimi due Spettacoli alla Rassegna Teatrale a “La Bruca Resort”

    Scalea (CS) – Ultimi due Spettacoli alla Rassegna Teatrale a “La Bruca Resort”

    Volge al termine la Rassegna Teatrale all’anfiteatro de “La Bruca Resort” di Scalea (CS) con due spettacoli in programma domenica 28 e Lunedì 29 Agosto 2016. Si chiude quindi una riuscitissima rassegna che ha portato in scena opere di rilevanza nazionale ed attori di straordinaria bravura apprezzati, da un pubblico che ha affollato le gradinate dell’anfiteatro del Resort diventato, quindi,qualificato punto di riferimento teatrale.
    Grande soddisfazione quindi per il patron dal patron dell’evento Francesco Maria Fazioche ha tenacemente voluto la manifestazione insieme ad Elena Fazio presidente dell’Associazione Act (Agire Col Teatro) ideatrice negli anni passati della Rassegna che da due anni vede alla Direzione Artistica l’attrice Anna Teresa Rossini, che, dopo il bel successo riscosso nell’estate 2015, ha messo insieme per questo secondo anno un programma di nove serate.
    E gli ultimi due spettacoli, entrambi con la regia di Norma Martelli, sono tratti da famose opere dello scrittore Jorge Amado, con testi teatrale scritto da Toni Fornari e sonointerpretati da due giovani e valenti attrici della scena italiana :

    Domenica 28 Agosto “Flora e li mariti sua “con Claudia Campagnola
    Lo spettacolo è tratto dal passionale romanzo “Dona Flor e i suoi due mariti” di Jorge Amado, un adattamento ambientato nella Roma trasteverina dei primi del Novecento. Flora vedova del suo amato e “scellerato” marito Nino, dopo un periodo di lutto si risposa con il dottor Teodoro, un pacifico e bonario farmacista, uomo istruito e soprattutto ”co‘na bona posizione”, come direbbe la madre di Flora.Dopo un periodo di tranquilla vita coniugale Flora è però assalita da una strana sensazione di disagio… Sarà una zingara a farle capire la ragione del suo malessere e, a causa di uno strano sortilegio, si troverà alle prese con i suoi due mariti..
    Spazio anche per una serenata che è di Stefano Fresi e Toni Fornari. E per una poesia “Nostalgia notturna” di Lavinia Antonietti.

    Lunedì 29 Agosto“Teresa Batista, stanca di guerra”,con Silvia Siravo, alle percussioni Samuel Cerra con le musiche originali di Enrico Blatti)
    Il monologo è tratto dal celebre romanzo popolare di Jorge Amado e narra la vita rocambolesca di Teresa Batista che, rimasta orfana di padre e di madre all’età di 13 anni, fu venduta dai parenti ad un orco stupratore. Da quel momento in poi la vita della ragazza prende una piega decisamente tortuosa, angosciosa ma terribilmente affascinante. In questo monologo l’attrice Silvia Siravo si cala nei panni di Teresa Batista stessa, “l’encantada”,ovvero una divinità nella mitologia afro-brasiliana, e ci racconta tutta la sua vita mentre, nella sua camera, sta preparando il vestito bianco e il velo per il giorno più bello della sua vita.