• Home / CALABRIA / Autorità portuali – Parte la macchina per la scelta dei presidenti
    porto gioia tauro

    Autorità portuali – Parte la macchina per la scelta dei presidenti

    Pubblicata nei giorni scorsi dal Ministero delle Infrastrutture la raccolta di manifestazioni d’interesse per l’incarico dei presidenti delle 15 autorità del sistema portuale, tra le quali rientra Gioia Tauro.
    La call per la presentazione dei curricula, fortemente voluta dal ministro Delrio al fine di raccogliere profili qualificati e annunciata con un comunicato ufficiale, è aperta dal 5 agosto fino al 4 settembre, termine ultimo per la presentazione della domanda.
    Come previsto dal decreto legislativo “riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le autorità portuali”, approvato il 28 luglio scorso, che stabilisce anche i requisiti e le competenze previste per lo svolgimento del ruolo richiesto, il Ministro designerà i candidati che risulteranno idonei con intesa dei presidenti delle Regioni interessate, sentite le Commissioni parlamentari.
    Più precisamente si legge che “il presidente viene scelto tra i cittadini dei Paesi membri dell’unione Europea, aventi comprovata esperienza e qualificazione professionale nei settori dell’economia dei trasporti e portuale”.
    Nell’avviso viene inoltre specificato che non si tratta di una procedura concorsuale e che le manifestazioni d’interesse ricevute confluiranno nella banca dati ministeriale. Si attende dunque un responso molto importante che sarà decisivo per le sorti della nostra Calabria, anche se non è ancora chiaro quando e se l’autorità portuale Calabria-Messina vedrà la luce vista la ritrosia del presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, che ha chiesto una deroga di 36 mesi per l’accorpamento delle authority.