• Home / CALABRIA / Sanità – Mappature fabbisogno infermieri: quasi tutto pronto per il Ministero

    Sanità – Mappature fabbisogno infermieri: quasi tutto pronto per il Ministero

    Gli infermieri che si definiscono “combattenti” sono stati per ore al dipartimento della Salute per avere notizie delle mappature del fabbisogno di personale infermieristico a Catanzaro e non solo.

    Con grande gioia hanno appreso che finalmente tutto è pronto per essere mandato al vaglio del Ministero della Sanità. Un lavoro certosino svolto sotto la diretta sorveglianza del commissario ad acta, Massimo Scura, e della task force nominata proprio per svolgere questo compito.

    Il  termine ultimo avrebbe dovuto essere il 29 febbraio per presentare gli atti aziendali, ma pare che il ritardo, fanno sapere, “sia dovuto alla mancanza di ‘preparazione’ da parte dei Dirigenti e Commissari delle Aziende Ospedaliere”.

    Mesi di lavoro in più che si ripercuoteranno sulla soluzione del problema di carenza di personale.

    Le Unità Operative si troveranno a  “tamponare” e a sviluppare i turni di lavoro con personale a tempo determinato e par time fino all’autorizzazione da parte del Ministero dei contratti a tempo indeterminato. “Assisteremo – chiariscono – ad un susseguirsi di personale nuovo che malgrado l’impegno porteranno a dissesti continui in seno all’equipe medica ed infermieristica”.

    Nel contempo le graduatorie ancora valide da cui si potrebbe attingere per il personale rischiano di scadere perché dicembre è alle porte.

    Intanto la domanda più ricorrente è: cosa ha fatto la politica per risolvere questo momento di impasse?

    Da questa settimana tutto è nelle mani del Commissario Scura per la celere presentazione delle mappature al Ministero e poi nelle mani di quest’ultimo per dare il via alle assunzioni.

    Gli idonei in graduatoria auspicano lo scorrimento delle graduatorie prima che scadano. “D’altra parte – sostengono – vagliate le richieste si può proprio dire che c’è posto sia per idonei e nuovo concorso”.