• Home / CITTA / ‘Ndrangheta – Sequestrati beni per 200mila euro a presunto esponente cosca della Locride
    carabinieri

    ‘Ndrangheta – Sequestrati beni per 200mila euro a presunto esponente cosca della Locride

    I carabinieri di Locri hanno sequestrato beni per 200 mila euro ad un presunto esponente della ‘ndrangheta, Giuseppe Varacalli, 66 anni, di Ardore, condannato in primo grado a 14 anni di reclusione. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dai giudici della sezione misure di prevenzione che ha accolto la richiesta della Dda di Reggio Calabria.

    I beni sequestrati sono: conti correnti, buoni fruttiferi, libretti di deposito, polizze di investimento, dossier titoli e automobili. Il sequestro costituisce la prosecuzione dell’operazione chiamata “Saggezza” nell’ambito della quale Varacalli è stato prima indagato e, successivamente, condannato in primo grado dal Tribunale di Locri a 14 anni di reclusione.
    Durante le indagini è emersa una sperequazione fra i redditi dichiarati da Varacalli e dai suoi familiari ed il loro tenore di vita.