• Home / CITTA / Catanzaro / Focus ‘ndrangheta – Gli esiti dell’attività della Polizia a Catanzaro Lido

    Focus ‘ndrangheta – Gli esiti dell’attività della Polizia a Catanzaro Lido

    Proseguono i  mirati controlli del territorio nell’ambito del programma “Focus ‘Ndragheta”, predisposti dalla Polizia di Stato, con la direzione del Questore, dott. Giuseppe Racca, per prevenire e contrastare illegalità e fenomeni legati alla criminalità.
    Nello scorso sabato i controlli si sono particolarmente concentrati nel quartiere marinaro, e hanno riguardato diversi locali di intrattenimento, intrattenimenti di piazza, veicoli e persone.

    I servizi sono stati attuati mediante l’impiego di personale del Commissariato di P.S. di Catanzaro Lido, del Reparto Prevenzione Crimine di Vibo Valentia, della  Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, della Sezione della Polizia Stradale di Catanzaro, a cui si sono aggiunti operatori del Comando della Polizia Municipale, personale della Direzione Territoriale del Lavoro, dell’Azienda Sanitaria Locale e dell’Arpacal.
    Le attività hanno interessato diversi siti locali ed esercizi pubblici.
    In particolare, stante un evento musicale in Piazza Dogana,  le attività hanno consentito il normale e regolare svolgimento, sia sotto il profilo della viabilità pedonale quanto quella veicolare, provvedendo, nel contempo, ad assicurare il tempestivo intervento di personale  per un incidente  con feriti  verificatosi in un’arteria di poco distante.

    Nell’ambito  dei servizi disposti, poi, sono stati effettuati controlli a campione  presso alcuni esercizi pubblici.
    In particolare,  in un bar si è accertata la presenza di di numerosi avventori di minore età  dediti  alla consumazione di bevande alcoliche, e si è proceduto con le contestazioni  di rito nei confronti  del titolare e degli addetti all’esercizio commerciale.

    I controlli hanno consentito di accertare, altresì, presso altro esercizio commerciale, un bar gelateria, hanno permesso di accertare la presenza di due lavoratori dipendenti non  assunti regolarmente, oltre alla presenza di strumentazione  di videosorveglianza interne, priva  delle prescritte comunicazioni.

    Nel corso dei controlli su strada, è stata rinvenuta una Fiat Panda, il cui furto, era stato  poco prima segnalato. Mentre un’altra autovettura, con a bordo quattro soggetti con precedenti di polizia,  è stata sottoposta a sequestro amministrativo per violazioni al Codice della Strada.
    Altra contestazione amministrativa è stata elevata a carico di un 22enne per detenzione di grammi di stupefacente  detenuta per uso personale.
    Con ulteriori attività accertative, sono state identificate 60 persone, controllati 25 veicoli, effettuate 10 perquisizioni personali ed elevate 10 multe per violazioni al Codice della Strada.