• Home / CALABRIA / Bindi: “Il Mezzogiorno è orfano di una classe dirigente perbene”

    Bindi: “Il Mezzogiorno è orfano di una classe dirigente perbene”

    “Il Mezzogiorno non è solo orfano dello Stato, ma anche orfano di una classe dirigente per bene a casa propria. E per bene significa libera da condizionamenti”. Così Rosy Bindi, presidente della commissione nazionale Antimafia, in Calabria per tenere una lectio magistralis sulla Costituzione.

    “Siamo alla vigilia di un turno elettorale importante in 1400 comuni – ha detto – questo è un territorio toccato da inchieste pesanti. Non posso commentare il caso Rende perché la commissione non ha ancora acquisito elementi sufficienti, ma posso assicurare che li acquisiremo e faremo la nostra parte, come abbiamo sempre fatto, ad esempio a Roma”.

    “Una cosa è certa – ha concluso – le amministrazioni locali sono il varco privilegiato per le mafie perchè bastano poche centinaia di voti per condizionare il risultato delle elezioni”.