• Home / CITTA / Messina: domenica 6 marzo presentazione del libro su Salvatore Misdea, serial killer di fine ‘800

    Messina: domenica 6 marzo presentazione del libro su Salvatore Misdea, serial killer di fine ‘800

    Domenica 6 Marzo 2015, alle ore 17,00, a Messina presso il museo ‘Messina nel ‘900’ sito in via Strada Comunale Scoppo nr. 21, grazie all’organizzazione dell’associazione culturale ‘Scirokko’(http://www.scirokko.it/),si terrà la presentazione del libro ‘Salvatore Misdea. 1884: follia criminale o determinazione di un soldato del Sud Italia ? ‘(Gigliotti editore), scritto dal Professore Francesco Antonio Cefalì e dal Criminologo Domenico Romeo.LOC_MISDEA_

    L’opera, uscita ad Agosto 2015, ha già suscitato notevole successo nel mondo della ricerca storica e negli ambienti della Criminologia, per le singolari analisi che conglobano nel testo.

    Salvatore Misdea, difatti, è stata una figura sottaciuta per oltre un secolo e gli autori, con capillare ricostruzione storico-investigativa, ripercorrono le fasi psicologiche e le tappe storico-etniche di questo giovane soldato divenuto serial killer nel 1884.

    Gli autori  illustreranno rara documentazione d’archivio riferibile alle tesi prodotte da Cesare Lombroso, perito interessato al processo, figura descritta non come padre autentico dell’Antropologia Criminale, ma ideatore ante-litteram dell’eugenetica nazista (sono proprio le tesi prodotte su Salvatore Misdea in sede di processo che hanno consegnato le tesi della biologia razziale al Nazismo, sulla base di quanto certificato all’interno del libro).

    Salvatore Misdea, pertanto, figura cruciale di questa Nazione, in quanto si incardina nella nascita dell’ Antropologia Criminale e nel percorso umano e sociale dell’ Italia,Patria ferita dal genocidio dei Savoia al Sud.

    Durante la presentazione del libro interverrà telefonicamente l’ Ing. Domenico Iannatuoni, Presidente del Comitato Scientifico No Lombroso, autore della prefazione del testo.

    Inoltre, prima della presentazione dell’opera, gli organizzatori hanno predisposto un suggestivo tour all’interno del museo storico, dove è possibile respirare storia e cultura nel contempo.

    L’evento culturale, moderato dalla giornalista Rosaria Brancato della testata giornalistica ‘Tempostretto’, vedrà l’intervento del  Dott. Giuseppe Rao, Criminologo e Direttore del Dipartimento Salute mentale Messina Nord, della Dott.ssa Sonia Bucolo, Criminologa, scrittrice e Vice Presidente  di Scirokko editrice e del giornalista Fabio Mazzeo.

    Preannunciata anche la presenza di autorità di vario titolo, di personalità del mondo accademico, della ricerca storica, della medicina, nonché di persone legate al mondo della Criminologia, delle Scienze Forensi e del  comparto investigativo.

    Durante la presentazione del libro gli autori potranno avvalersi di un videoproiettore dove mostreranno immagini riferibili ai depistaggi della ‘fisiognomica’ lombrosiana, come da contenuti del testo.

    Gli autori del volume hanno scritto anche altri libri. Il Prof. Francesco Antonio Cefalì di Lamezia Terme oltre ad essere uno dei massimi ricercatori storici a livello nazionale, è una figura di spicco del Comitato Scientifico No Lombroso , mentre il Dott. Domenico Romeo vanta il record di essere l’unico criminologo di Reggio Calabria a fare parte dell’ Associazione Nazionale Criminologi e Criminalisti italiani di Buccinasco –MI- ( retta dalla Prof. Deborah Capasso De Angelis e dal Prof. Massimo Blanco), oltre che fare parte del prefato Comitato Scientifico nonché del Centro Studi Legalità e Giustizia con sede a Roma ( retto dal Prof. Marco Strano).

    Appuntamento, dunque, alle ore 17,00 presso il museo ‘Messina nel ‘900’ sito in via Strada Comunale Scoppo nr. 21, per assistere ad un evento di notevole pregnanza in cui si incardina sia la Criminologia pura e la storia d’ Italia, attraverso la disamina sulla natura del serial killer, del concetto di criminale per ‘destino biologico’ e sull’attenta analisi dei veri percorsi dell’ unificazione nazionale.