• Sfiducia ad Occhiuto: nominato commissario del Comune di Cosenza fino alle elezioni

    Il prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, con decreto dell’11 febbraio 2016 ha sospeso il consiglio comunale ed ha contestualmente nominato il commissario, per la provvisoria gestione dell’ente, nella persona del prefetto

    Angelo Carbone è il commissario del Comune di Cosenza per la provvisoria gestione dell’ente. A nominarlo il prefetto della città brutia, Gianfranco Tomao, che con lo stesso decreto ha anche sospeso il Consiglio comunale. Al commissario sono conferiti, oltre ai poteri spettanti al Consiglio, anche quelli spettanti al sindaco e alla giunta comunale.

    Nato nel 1955, il Prefetto Carbone si è laureato in giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma. Direttore del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno, Carbone è dal settembre 2014 a capo della Direzione Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici per il Culto. Tra i suoi più recenti incarichi, quello di Capo di Gabinetto del Ministro per l’Integrazione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    Da Dirigente del Ministero dell’Interno, ha maturato una lunga esperienza nei settori dei servizi civili per l’immigrazione e l’asilo, della difesa civile, soccorso pubblico e protezione civile. Sempre al Ministero dell’Interno è stato Dirigente addetto al servizio profughi della Direzione Centrale dei Servizi Civili. Per incarico del Presidente del Consiglio dei Ministri, nel 2013 ha fatto parte della missione in Congo per le problematiche relative alle adozioni internazionali. Nel 2003, ha guidato la delegazione italiana presso il Gruppo Asilo del Consiglio dell’Unione Europea durante il semestre di presidenza italiana.