• Home / CALABRIA / Arresto latitanti, il coraggio dei poliziotti in un’operazione rischiosissima (VIDEO)
    Arresto latitanti Crea Ferrara Rc

    Arresto latitanti, il coraggio dei poliziotti in un’operazione rischiosissima (VIDEO)

    Nascosti in un bunker Giuseppe Ferraro, ricercato dal ’98 e Giuseppe Crea, latitante dal 2006, esponenti delle omonime cosche di ‘ndrangheta, sono stati arrestati dalla polizia in provincia di Reggio Calabria. Fabio Catalano, vice dirigente della squadra mobile, ha spiegato che gli uomini, in tutto una cinquantina, che hanno partecipato all’operazione sono stati straordinari, manifestando grande coraggio e sprezzo del pericolo. Intorno all’area del bunker è stata realizzata una doppia cinturazione rispetto all’obiettivo. Si è trattato di una operazione militare a tutto tondo. Catalano ha chiamato la zona di azione “campo di battaglia” a cui si sono dovuti adeguare a causa della condizione orografica difficilissima dovuta alla presenza di fitta vegetazione e di un pendio ripidissimo dove si è riusciti a trovare il punto delle vie d’accesso. Una volta vicini alla porta i poliziotti, coscienti del serio pericolo a cui andavano incontro, hanno sfondato la porta e si sono trovati subito di fronte i due latitanti che, grazie alla fulmineità dell’azione, non hanno fatto in tempo a prendere le armi appese al muro per reagire.  I due, quindi, non hanno opposto resistenza, rimanendo completamente sorpresi. “Raramente, come oggi, la pianificazione è stata seguita da esito cosi fedele, senza che nessuno si facesse male” ha ancora Catalano. Quanto descrittovi può essere meglio compreso guardando il video dell’operazione che vi proponiamo di seguito.

    Marina Malara