• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Sindacati su assunzioni part-time e funicolare Amc: “Siamo sulla strada giusta “

    Catanzaro – Sindacati su assunzioni part-time e funicolare Amc: “Siamo sulla strada giusta “

    “La dichiarazione di totale smentita resa dal presidente della commissione trasporti Giulio Elia congiuntamente all’assessore alla mobilità Giovanni Merante, su presunti accordi riguardo il via libera a stabilizzazione a breve di personale part-time AMC, ed all’acquisizione ufficiale dell’impianto funicolare, oltre che a restituire verità a quanto essi stessi, insieme al Sindaco Sergio Abramo e al direttore generale AMC Luigi Siciliani, hanno dichiarato giorni fa alle organizzazioni sindacali UGL-Fna, Filt-CGIL e Faisa-Cisal, ovvero ‘la massima attenzione prestata verso AMC salvaguardando l’equilibrio economico di un’azienda che non ha intenzione di ripetere gli errori del passato’, riafferma oggettivamente la validità del percorso intrapreso senza strumentalizzazioni né clamori da parte dei sindacati  suindicati”. E’ quanto scrivono in una nota gli stessi sindacati che aggiungono: “Abbiamo assistito alla divulgazione della notizia di un accordo rivelatosi millantato ed inesistente, e se così non fosse basterebbe che le parti firmatarie dell’accordo producessero pubblicamente l’atto verbalizzato con reciproca soddisfazione di tutti… ma ovviamente nulla di ciò potrà accadere.
    Ci amareggia assistere alla mortificazione, nonché alla mancanza di rispetto, verso Lavoratori part-time che con grande dignità, oltre a svolgere tranquillamente il proprio lavoro hanno oggi più che mai bisogno di chiarezza e trasparenza, per sé stessi e per le loro famiglie.
    Quando queste mortificazioni sono accentuate dal populismo di alcuni personaggi che strumentalizzano i Lavoratori, questo fa ancora più male.
    Oggi una mentalità sindacale sorpassata e retrogradata, tendente alla acquisizione temporanea di qualche tessera in più, pretende di sostituirsi all’azione amministrativa di una Azienda, tentando di condizionarla ed arrestandone di fatto il risanamento,  con effetti collaterali di distorsione della verità, di estremizzazione della problematica, di populismo, evidenziando strategie dietro le quali, probabilmente, si nascondono altri interessi particolari che nulla hanno a che vedere con le sofferenze dei Lavoratori.
    La gran parte dei dipendenti AMC, siano essi Lavoratori part-time o full-time, vogliono garanzie di tutela per il posto di lavoro e di sicurezza, mentre spesso ricevono lo stipendio in ritardo, assicurando comunque il servizio prestando la propria opera con sacrificio e con mille problemi ancora da risolvere, vedi p.e. mezzi vetusti, insufficienti, turni pesanti, etc.
    Il percorso di trasformazione a full-time va accelerato e concluso in tempi brevi e certi, ma su basi economiche concrete, e se l’intero consiglio comunale ha evitato il fallimento AMC ricapitalizzando con 1,5 milioni di euro, un futuro deve pur darlo a quest’Azienda. Su questo ci stiamo confrontando ben sapendo che AMC è un bene della città, scevro da colori politici.
    Ci esprimeremo come sempre nelle sedi opportune informando i lavoratori ed ignorando qualsiasi interlocutore privo di argomenti e dispensatore di ipocrisie.
    In conclusione sollecitiamo che i soggetti preposti, Sindaco in primis, ci comunichino a breve che gli impegni discussi ed allo studio dell’Amministrazione Comunale siano divenuti attuabili, così si possa programmare ed attuare il percorso di crescita  per i Lavoratori di  AMC e per soddisfare le richieste pressanti della mobilità della Città di Catanzaro.
    Resterà ai Lavoratori TUTTI, ed in modo libero, la decisione di appoggiare la nostra lotta per il raggiungimento dei loro Diritti, distinguendo tra pifferai che millantano accordi e gente con i piedi per terra”.